venerdì 30 ottobre 2009

Calendario Nobili Supernobili Windtex


Si comunica che il prestigioso marchio Windtex, dopo il recente addio al progetto agonistico che lo ha visto protagonista negli ultimi nove anni, ha deciso di sposare la causa del brevetto dei Nobili affiancandolo come main sponsor. Naturalmente patron Fiorio della Vagotex Spa ha voluto che parte del suo storico gruppo di organizzatori ne fosse coinvolti.
NOBILI/SUPERNOBILI-Windtex 2010
28.03 TRE VALLI
09.05 CONCA D'ORO BIKE
30.05 LESSINIA LEGEND
20.06 SAUZE d'OULX Classic (ex Bardonecchia)
25.07 GF MTB ALTA VALTELLINA
05.09 MARATHON BIKE DELLA BRIANZA

mercoledì 28 ottobre 2009

Il GS Cicli Olympia protagonista al Trofeo D'Autunno



Il Team dei cugini Fontana è stato nuovamente protagonista nella settima prova del Trofeo D'autunno corsa a Sportyland, Caorle. Nella categoria elite il trevigiano Nicola Dalto, reduce da due vittorie consecutive, ha chiuso in quarta posizione dimostrando l'ottimo periodo di forma. Come sette giorni fa ha saputo invece ripetersi il Dottor Boscolo Chio Paolo che si è aggiudicato la categoria Master4; vittoria anche per Paolo Alverà nella categoria Master3 che ha fatto registrare il miglior tempo amatoriale.Nella Johnny Cattaneo MTB race sfortuna per Marzio Deho che in una scalinata ha 'pizzicato' la ruota che lo ha costretto al ritiro proprio mentre era nel vivo della corsa. Ottima prestazione di Josef Mostosi che ha chiuso in nona posizione assoluta e piazzandosi in seconda posizione nella categoria Master2.Domenica 1 Novembre il Team Olympia si concederà un turno di riposo per darVi appuntamento Domenica 8 Novembre a Caonada di Montebelluna (TV) nell'8^ Prova Trofeo d'Autunno.

La GF Tre Valli riparte in anticipo!


La Gf Tre Valli riparte: appuntamento al 28 marzo 2010 13° GRANFONDO TRE VALLI, Trofeo LEX ITALIACosaGranfondo Tre Valli
DoveTregnago (Vr)
Quando28 marzo 2010
La Tre Valli riparte
Appena conclusa la XII edizione della Tre Valli con ancora negli occhi degli organizzatori l'immensa soddisfazione per il risultato conseguito, qualche news era trapelata nell'ambiente. Ora, non si tratta più di ipotesi ma di certezze. Per voce dei promotori della Gran Fondo Tre Valli, nel 2010, la manifestazione si unirà alle gare che hanno fatto la storia del movimento granfondistico nazionale. E' presto per fare i nomi delle sorelle, ma una cosa certa è la data di svolgimento già prevista per il 28 Marzo 2010. Oltre ad essere la prima del circuito di gran fondo e marathon, terrà a battesimo anche il rinnovato circuito XC Verona. A breve, tuttavia sul rinnovato sito internet http://www.granfondotrevalli.it/ si potranno scoprire tutti i dettagli del caso.
La manifestazione, la cui ultima edizione disputata il 6 Settembre u.s. è stata dominata in campo maschile dall'orobico Marzio Deho e in campo femminile dalla beniamina di casa, la campionessa italiana marathon Federica Piccoli, avrà ancora una volta la sua base logistica in territorio di Tregnago, laborioso Comune pedemontano dell'est veronese, le cui origini pare risalgano da un lato alla sua romanità, infatti 'Termignacus' significherebbe il termine ultimo della civiltà in epoca romana, dall'altro alla presenza nel paese del castello.
I luoghi della gara, con le sue contrade di origine cimbra, antico popolo teutonico, sono rinomati anche per le prelibatezze che ogni anno offrono motivo di interesse. Il territorio incontaminato è meta di migliaia di turisti per le sue manifestazioni, a cominciare dalla mostra provinciale 'la ciliegia d'oro', che si svolge la terza domenica di giugno. La rassegna si pone come principale obiettivo la valorizzazione della ciliegia come prodotto tipico e caratteristico della vallata e consente ai visitatori di apprezzare il frutto di tanta passione e lavoro. Si prosegue nell'arco dell'anno con l'antica sagra di San Luigi che si tiene nel mese di luglio nella frazione di Cogollo, principalmente incentrata sulla produzione del ferro battuto. E, poi ancora, con l'antica fiera di San Martino l'11 novembre che ha origini antichissime e da sempre contraddistingue Tregnago ed il suo territorio con i prodotti agricoli locali, la gastronomia, la cultura e l'arte.
Info line:http://www.granfondotrevalli.it/

martedì 27 ottobre 2009

Italiani MTB Awards:nuovo circuito mountainbike

Non c'è che dire, ma i nuovi Italian MTB Awards stanno veramente incuriosendo tutti i bikers del nord Italia. Siamo in periodo di premiazioni finali e al termine degli ultimi circuiti XC, ma in giro non si parla d'altro.
Una serie di gare poste in luoghi turistici e belli, facilmente raggiungibili con l'autostrada; gare ben diluite nell'anno, senza affaticare atleti e famiglie, premi finali che sicuramente saranno degni dell'importanza di un circuito nazionale che comunque terrà conto di tutte le categorie e soprattutto delle società. Importanti aziende del settore hanno già dato la loro fiducia ed altre stanno per concludere gli accordi con il C.O. e al nuovo progetto che, sì, era partito con l'Hill Cup negli ultimi anni e ben diretta da Massimo Stermieri, ma che ad oggi sta letteralmente cambiando marcia per proporre quello che sarà uno dei più importanti circuiti nazionali per la MTB nel 2010.
Una scelta quasi obbligata per gli atleti e le società che vorranno affermarsi a livello nazionale, poichè gli I.M.A. utilizzeranno tutti i canali del web, carta stampata e TV, anche nazionale, per dare il massimo risalto a coloro che si avvicineranno a questo circuito.
Intanto possiamo già dire che Da Piazza a Piazza, a Prato e Graspalonga, nel bellissimo centro storico della provincia di Modena, si disputeranno in maggio, Atestina Superbike ad Este (PD) e Franciacorta Bike a Erbusco (BS) in giugno, GF del Cimone a Fanano (MO) in luglio, Vecia Ferrovia ad Ora (TN) in agosto e Rampiconero a Camerano (AN) in settembre.
Un 'settebello' di grande spessore che vedrà la 'cittadella viaggiante' degli sponsor che seguirà l'intero circuito.
Come detto, chiusa Hill Cup 2009, si aprirà un nuovo capitolo e si partirà per...una nuova ed avvincente avventura!!!
Le prime info su: www.hillcup.com


Comunicato stampa

domenica 25 ottobre 2009

Scusate, oggi solo quarto alla settima del Trofeo D'Autunno

E'sempre difficile per me riuscire a mascherare la mia delusione quando una gara di mountain bike non và proprio come vorrei.Questa mattina a Ottava Presa di S. Stino di Livenza presso il centro Sportyland si è svolta la settima prova del Trofeo D'Autunno; nella categoria elite presente anche il sempre competitivo Alessandro Fontana oltre a me, Moras, Ferraro e qualche altro divisi tra Elite e under23. La partenza subito fatta a tutta con Moras super attivo ha visto un primo giro di lancio di un paio di km per poi immettersi nel percorso vero e proprio di circa nove km a giro da ripetersi quattro volte per le varie categorie ad eccezione delle donne e categorie giovanili che dovevano compiere tre tornate del percorso.Alla fine della prima tornata ci siamo trovati al comando in quattro: Io, Moras, Fontana e Ferraro.
Durante la gara, il più attivo e brillante risultava essere Alessandro Moras che cercava sempre l'allungo nelle zone di single track boschivo e riusciva sempre a guadagnare qualche metro che però non era sufficiente nelle successive zone di pianura in rettilineo per andarsene solo.Al terzo giro ho provato io una fiammata all'ingresso della prima parte di boschetto ma mi sono finito a tal punto da staccarmi alla fine di questo giro e ho iniziato l'ultimo con una trentina di metri di svantaggio che sono andati via via aumentando nel corso dell'ultima tornata. A quel punto non sono più riuscito a riagguantare il gruppo di testa, il bravo e competitivo Alessandro Moras andava a vincere mano nella mano col bravo e sempre disponibile atleta della Forestale, chiudeva il podio un bravo Damiano Ferraro che dal prossimo anno sarà impegnato dopo una parentesi su strada completamente alla mountain bike; io con un po' di delusione ma consapevole di aver avuto una stagione intensa ho chiuso in quarta posizione con le gambe completamente bloccate negli ultimi rettilinei...Adesso mi attendono 15 giorni dove cercherò di trovare ancora un po' di condizione e energie...Ora il giorno dei Santi il 1°Novembre non ci saranno gare in MTB del Trofeo D'Autunno ma l'appuntamento sarà a Caonada di Montebelluna la domenica successiva.

venerdì 23 ottobre 2009

Riparte la GF Tra Valli

Appena conclusa la XII edizione della Tre Valli con ancora negli occhi degli organizzatori l’immensa soddisfazione per il risultato conseguito, qualche news era trapelata nell’ambiente. Ora, non si tratta più di ipotesi ma di certezze. Per voce dei promotori della Gran Fondo Tre Valli, nel 2010, la manifestazione si unirà alle gare che hanno fatto la storia del movimento granfondistico nazionale. E’ presto per fare i nomi delle sorelle, ma una cosa certa è la data di svolgimento già prevista per il 28 Marzo 2010. Oltre ad essere la prima del circuito di gran fondo e marathon, terrà a battesimo anche il rinnovato circuito XC Verona. A breve verrà presentato, inoltre il rinnovato sito internet www.granfondotrevalli.it sul quale si potranno scoprire tutti i dettagli dell'edizione 2010.

La manifestazione, la cui ultima edizione disputata il 6 Settembre u.s. è stata dominata in campo maschile dall’orobico Marzio Deho e in campo femminile dalla beniamina di casa, la campionessa italiana marathon Federica Piccoli, avrà ancora una volta la sua base logistica in territorio di Tregnago, laborioso Comune pedemontano dell’est veronese, le cui origini pare risalgano da un lato alla sua romanità, infatti "Termignacus" significherebbe il termine ultimo della civiltà in epoca romana, dall’altro alla presenza nel paese del castello.
I luoghi della gara, con le sue contrade di origine cimbra, antico popolo teutonico, sono rinomati anche per le prelibatezze che ogni anno offrono motivo di interesse. Il territorio incontaminato è meta di migliaia di turisti per le sue manifestazioni, a cominciare dalla mostra provinciale "la ciliegia d'oro", che si svolge la terza domenica di giugno. La rassegna si pone come principale obiettivo la valorizzazione della ciliegia come prodotto tipico e caratteristico della vallata e consente ai visitatori di apprezzare il frutto di tanta passione e lavoro. Si prosegue nell’arco dell’anno con l’antica sagra di San Luigi che si tiene nel mese di luglio nella frazione di Cogollo, principalmente incentrata sulla produzione del ferro battuto. E, poi ancora, con l’antica fiera di San Martino l’11 novembre che ha origini antichissime e da sempre contraddistingue Tregnago ed il suo territorio con i prodotti agricoli locali, la gastronomia, la cultura e l'arte.

mercoledì 21 ottobre 2009

Domenica 7° prova Trofeo D'Autunno presso il centro Sportyland di Caorle

Il centro polivalente dello Sportyland a Caorle, diretto dalla famiglia Daffinà, ospiterà domenica 25, la 7^ prova del circuito d'Autunno.

La gara sarà valida come ultima prova del Provinciale Veneziano, la presenza del comitato Provinciale della Federciclismo in massa con il presidente Dott.Olia, cerimoniere nel vestire le 13 maglie valide per il titolo lagunare.
Circuito permanente con vere e proprie asperità, tanto da renderlo il più impegnativo in assoluto, lungo gli oltre 9km.
Sarà, tempo permettendo, un bellissimo quadro, l'attraversamento dei due laghi artificiali e l'arrivo adiacente a Cà Alleata, struttura del 700 addebita alla ristorazione e pernottamento, sarà teatro delle operazioni preliminari di verifica tessere e delle premiazioni il tutto grazie all'impegno di una famiglia di sportivi con: Simeon e Paolo artefici dell'evento, da notare che il circuito è già stato protagonista della Veneto-Cup di altre manifestazioni legate alle ruote grasse oltre al ciclocross.
Un'esperienza collaudata e non mancheranno le sorprese, oltre all'invito di essere presenti , un sbirciatina alle classifiche valide per il Provinciale.
La categoria giovanile vede per gli allievi un duello con. Mazzuccato del club Alessandra di Chioggia e Celeghin dei Velociraptors di Torre di Mosto, la femminile sembra dominata dalla Beraldo dello Sportyland sulla Miranese: Zorzetto.
Gli esordienti vedono leader Oprea dei Velociraptors con 12 lunghezze su Roccon della Perla Verde, la Femminile dovrebbe consegnare il titolo alla Michieletto della Libertas Scorzè.
Gli junior il padrone è Giraldin del club Alessandra organizzatori domenica a S.Anna.
Gli sport incoronano il leader della Perla Verde di Eraclea:.Falcomer.
M1: con un ex equo: Salmasi del Rampiclub e Vidali dei Velociraptors a giocarsela.
M2:Sembra fatta per cazzarro dell'FPT ind.di S.M.di Sala, ma attenzione alle spalle dal vincitore di domenica scorsa:Ranzato del team Bellatto di Peseggia incalza a 10 lunghezze.
M3: Dovrebbe trattarsi di una prima per Boscolo del Bi&Bi di Chioggia che comanda con ampio margine di vantaggio su:maschietto dei Velociraptors.
M4: Padrone indiscusso della stagione e quindi del provinciale:Ambrosi del Rampiclub di Noventa di Piave.
M5: vede al comando l'eterno piazzato: Masotti della Perla Verde, sarebbe un titolo prt l'impegno e costanza sicuramente di valore atletico.
Due i titoli per la femminile con la: Teso della perla Verde tra le Woman e tra le Elite l'ex tricolore.Troldi della Bee On Bike di Camponogara.
Appuntamento dunque domenica 25 con la famiglia Daffinà, il comitato Provinciale e il sottoscritto per un grande spettacolo.

Luciano Martellozzo

A Marzio Deho la Popo Bike, a Nicola Dalto la 6°prova del Trofeo D'Autunno

Sono passati sette giorni ma non sono cambiati i protagonisti: Marzio Deho e Nicola Dalto. Il primo dopo essersi aggiudicato la CoscoBike, si è ripetuto conquistando la PopoBike e portando a due i successi ottenuti in Messico.Nicola Dalto è stato il vincitore della sesta prova del Trofeo D'Autunno a Chioggia proseguendo la striscia vincente di questo finale di stagione; quinto posto assoluto per Daniel Boschetto. Gloria anche per il Dottor Boscolo Chio Paolo che si è aggiudicato la prova casalinga nella categoria Master4. Ottima prestazione anche per Paolo Alverà che nella categoria Master2 ha chiuso in seconda posizione.
Domenica 25 Ottobre il Team Olympia sarà impegnato nella MTB Johnny Cattaneo Race a Santa Brigida (BG) ed alla 7ª prova del Trofeo d'Autunno ad Ottava Presa di S. Stino di Livenza (VE).

comunicato stampa

Sabato le premiazioni della Serenissima Coppa Veneto

Sabato 24 ottobre va in scena l'ultimo atto dell'edizione 2009 del circuito: protagonisti saranno ancora coloro che hanno scelto il Veneto come campo di gara, ma in questa occasione è per ricevere il meritato riconoscimento a tanta fatica.




E' infatti giunto il momento delle premiazioni, dopo che quasi 12.000 bikers in rappresentanza di oltre duecento società sportive si sono dati battaglia, naturalmente in senso sportivo, nell'arco di tempo che andava da aprile a settembre. Ovviamente si è tenuto conto della diversa provenienza geografica degli atleti, e considerata la disponibilità del Comitato Organizzatore della Divinus Bike la località scelta è stata Monteforte d'Alpone. L'appuntamento è dunque presso il chiostro del Palazzo Vescovile in piazza Silvio Venturi, il giorno 24 ottobre 2009.



Il ritrovo è fissato alle ore 16,30 per l'aperitivo di benvenuto; alle ore 17,00 l'inizio delle premiazioni, mentre alle ore 19,00 circa sarà servito un ricco buffet. Nel sito www.coppavenetozerowind.it trovate le classifiche finali ed i premiati: le prime dieci società classificate, il Marathon Iron Team, i primi cinque Elite Maschile, Mastersport, Master1, Master2, Master3, Master4, Master5, Master6+, MasterWoman1, i primi tre Under 23, Juniores, Elite Femminile, MasterWoman2. Per quanto riguarda la classifica Master6+, il Comitato Organizzatore informa che è stato estromesso il concorrente Testolin Maurizio: la nuova classifica prevede Lucio Franceschi al quarto posto e Bagattin Valter al quinto.

Appuntamento a sabato 24 ottobre!



comunicato stampa

6° prova Trofeo D'Autunno a S. Anna di Chioggia

Con l'organizzazione del Club' Alessandra il sorriso' eccoci ad archiviare la sesta prova del circuito Autunnale.
A fare da cornice ad un quadro tra i più anziani del settore il fiume Brenta e la pineta del bosco Nordio.

Circa 300 i partecipanti, con le giovanili, vero e confortante patrimonio, a sfiorare il centinaio.
Il via alle dieci presso il ristorante da Baldin, come accade ormai da sette edizioni. Quattro le tornate del percorso da 8km ridisegnato dal club diretto da Ferro, reso sufficientemente selettivo tanto da impegnare circa 20minuti al giro. Tre tornate per junior, Femminile e M5, due per allievi ed un solo giro per gli esordienti.

Primo giro: al comando un terzetto con l'under Moras del vc.Bianchin a condurre, alla sua ruota un sornione Dalto, alla ricerca del nono centro stagionale e terzo consecutivo qui a S.Anna, ben marcato da un nuovo entrato nel circuito Ferraro del Cyber team Oleodinamica Panni, più staccato il solito Carraro del team Pamini.
Poco più dietro lo junior Ferrazzo del bike club 2000 alla ricerca dell'11° successo stagionale. Più staccato l'altro junior del club organizzatore Giraldin.
Pochi metri dopoil via si era ubito capito che Falcomer della Perla Verde avrebbe suggellato la vittoria tra gli Sport, Galante e Simion sarebbero andati aa contendersi il successo tra gli Master1, mentre tra gli M2, quasi una sorpresa con Ranzato (team Bellato) che transitava con qualche centinaio di metri sul terzetto Cazzarro(Fpt), Zanini(Rampiclub), Ingenito(Spezzotto).
Tra i master3 sembra il solito copione con Mariuzzo(Eurovelo) ed Alverà(Olympia), tra i Master 4 sembra Ambrosi (Rampiclub) il padrone ma Boscolo (Olympia) lo incalza.
I soliti M5 Feltre( Spezzotto) e Stefani(Performance) a padroneggiare con Masotti (Perla Verde) terzo incomodo ma già staccato.

In campo femminile transita al comando, da sola, l'ex tricolore Troldi della Bee On Bike alla ricerca del successo della passata edizione.
Gli allievi vedono il solito quintetto 'terribile'composto da : Ostan, Savi,Nardei,Vendramin e De Col, la femminile vede padrona la Veneziana dell'uc.Mirano Valentina Zorzetto.

Il primo arrivo sprint lungo a tre con Scaggiante(Dopla) ad imprsi su Lotto dell'Agordina e su Fornasiero della Santagiolese, leggermente staccati il duo Victoria Segat e De Bona.
Arriva dopo circa mezz'ora la prima esordiente Corrazzin del Victoria bike che si impone sulla Bortot(Agordina) e sulle compagne Rosati e D'Incà.

Neppure il tempo di resirare e la moto apripista a segnalare il secondo passaggio, ma tutto è rimasto pressoché invariato dal primo.
Attesa per la conclusione degli Allievi. Eccoli dopo 43minuti di gara sono in sei molto allungati. Riesce a spuntarla De Col del Victoria bike lasciandosi alle spalle Savi dell'Agordina, Nardei (Galvalux),Vendramin (Dopla),Ostan del bike Club2000 e l'altro Savi del Bettini.
Bella e avvincente la prova dei giovani. Manca solo l'arrivoo della bianco-nera Zorzetto per riconfermarsi alla seconda vittoria consecutiva. Seguita con attenzione dal cons.Reg. Italo Bevilacqua presente in veste ufficiale del Comitato Regionale.

Terzo giro: perde qualche metro il giovane e generoso under Moras. Davanti il duo Dalto, Ferraro continua imperterrito. Bisogna amettere che il nuovo entrato sta dando filo da torcere al vincitore di domenica scorsa a S.Stino.
Arriva con le braccia al cielo la giovane promessa junior Ferrazzo, due minuti davanti al secondo Giraldin del club Alessandra. Ancora un podio per il Veneziano della Coppi Gazzera Malipensa.
Continua l'azione di falcone tra gli sport e di Ranzato tra gli M2, Galante sembra staccare Simion tra gli M1, Mariuzzo stacca Alverà negli M3. Terminano gli M4 con Boscolo che allunga su Ambrosi, mentre Stefani firma la prima vittorioa su Feltre tra gli M5 e Troldi si riconferma padrona tra le donne, imponendosi sulla vincitrice di domenica scorsa Teso della Perla Verde. Terzo gradino del podio per Ciprian dello Spezzotto.

Ecco l'epilogo. Si pensava alla passerella di Dalto, ma deve sudare più del previsto, sprint lungo per l'alfiere della cicli Olympia diretta dal team Manager Pizzo, oggi presente al via, sul 'nuovo entrato' Ferraro. Solo terzo ma primo under Moras , mentre Carraro trova il quarto posto.
Come i giri precedenti Falcomer tra gli sport, nella M1 Galante si libera della compagnia di Simion, Ranzato si doimostra vero dominatore tra gli M2, Mariuzzo fa segnare il miglior tempo sui quattro giri davanti al amico Alverà buon secondo.

L'appuntamento domenica prossima a Ottava Presa per la settima prova.
Non ci resta che commentare positivamente la prova, peccato mancava un po' di colore, troppo grigio, visto che parliamo di colori, l'arrivo, aggiungiamo pure spoglio vista la stagione autunnale. Sufficienti le premiazioni anche se numerose, con i prodotti ittici della laguna e agricoli della campagna di Chioggia.

Classifiche di giornata:
Open: 1.Nicola Dalto(cicli Olympia); 2.Damiano Ferraro(Cyber team Oleodinamica Panni); 3.Alessandro Moras(vc.Bianchin)1°under; 4. Tiziano Carraro(team Pamini); 5.Daniel Boschetto(cicli Olympia).

domenica 18 ottobre 2009

Oggi vittoria anche a S.Anna di Chioggia




Ciao, questa mattina alla sesta prova del Trofeo D'Autunno a S. Anna di Chioggia sono riuscito a vincere con non poca fatica la gara in volata.
Siamo partiti alle 10 e subito via in due :io e Alessandro Moras, eravamo però tallonati a breve distanza dal bravo elite stradista Damiano Ferraro già in evidenza ad Adria con un buon sesto posto finale e da Carraro Tiziano. Alla fine del primo giro entrati per la seconda volta nella pineta tecnica per primi io e Moras si staccavano ancora di poco i due inseguitori ma di lì a poco rientravano con facilità.
Alla fine del terzo giro ho provato un allungo ma sono stato ripreso così ho cercato di preservare energie per dare tutto alla fine e così è stato : a metà dell'ultimo giro un mio scatto ha fatto staccare il giovane Moras ma Ferraro mi è rimasto incollato a ruota e solo nelle ultimissime fasi finali sono riuscito ad avere la meglio su di lui con una serie di scatti che mi hanno permesso di entrare per primo nelle ultime due frazioni di campo che immettevano nel rettilineo d'arrivo e ho praticamente vinto con quest' ultimo a ruota.Per me bella vittoria quella di quest oggi, non dò mai nulla per scontato e mi è andata bene, vincere così è stato come alla mia centesima vittoria a Gazzera di qualche anno fà quando ho avuto la meglio sul bravo Crivellari e tutto questo mi rende particolarmente felice e motivato per le prossime prove!!!Ciao ragazzi buoni allenamenti..

martedì 13 ottobre 2009

Marzio Deho primo in Messico, Nicola Dalto vince alla "Tra Livenza e Malgher"

E' iniziata nel miglior dei modi la trasferta messicana di Marzio Deho che nella Coscobike, gara di 43km con 1300m di dislivello corsa nella cittadina coloniale di Coscometepec (Veracruz), è stato uno dei protagonisti assoluti.


Insieme all'altro italiano in corsa, il bergamasco Johnny Cattaneo, si è alternato al comando della gara fino al rettifilo finale dove Marzio ha potuto brindare al suo ennesimo successo stagionale.

Come negli scorsi anni Marzio sembra trovarsi a proprio agio nelle gare messicane e spera di ripetersi domenica prossima nella PopoBike che si correrà ad Atlixco (Puebla).



Nicola Dalto si è aggiudicato il 9° Gran Premio "Tra Livenza e Malgher", 5^prova del Trofeo Autunno, a S.Stino di Livenza.

Il trevigiano dopo il successo nel circuito Serenissima Coppa Veneto conquista l'ottava vittoria stagionale; sesto posto assoluto per Daniel Boschetto.



Il Team Olympia si è aggiudicato un'altra vittoria con il trentino Paolo Alverà nella categoria Master3 mentre il Dottor Paolo Chio Boscolo ha chiuso in nona posizione nella categoria Master4.



Domenica 11 Ottobre il Team Olympia sarà impegnata con Marzio Deho in Messico nella PopoBike ed a S.Anna di Chioggia (VE) nella 6^ prova Trofeo d'Autunno.



Comunicato Stampa



domenica 11 ottobre 2009

Oggi primo al Trofeo Tra Malgher e Livenza

Ciao, oggi al Trofeo tra Malgher e Livenza valido come quinta prova del Trofeo d'Autunno, sono riuscito a centrare l' 8° vittoria stagionale dopo le classifiche finali di Serenissima Coppa Veneto e Veneto Cup.
La partenza data alle 10 in punto ha visto subito il forcing di Alessandro Moras che mi è rimasto incollato a ruota per un giro e mezzo ma in un tratto di argine mi ha urtato la ruota e gli è scesa la catena andando a perdere del tempo prezioso e facendosi raggiungere dal gruppo composto dal bravo Carraro Tiziano e da Andrea Dei Tos. Al terzo giro ho incrementato ancora il mio vantaggio mentre Moras ha proseguito con il gruppo dietro. Al quarto giro ho controllato bene la situazione andando a vincere, per il secondo posto, con un buon scatto nella parte finale del percorso è stato Carraro a mettere la ruota davanti a quella di Dei Tos e quarto ha concluso Moras. Visto che sto preparando la maratona di Firenze nel pomeriggio ho percorso cinque km a piedi in attesa del lungo di domani dove proverò a percorrere una ventina di km.
Questi i miei allenamenti di questa settimana:
lunedì: 17 km corsa a piedi (4'30'' al km)
martedì: 80 km bici strada (3h)
mercoledì: 40 km mtb (2h)
giovedì: 64 km bici strada (2h15')
venerdì: riposo
sabato: riposo
domenica: gara 1h 20' + 5 km corsa (30')

Domenica prossima sarò al via della 6° prova del trofeo d'Autunno al Sant'Anna di Chioggia.

Classifiche Bike Xtreme:ottimo 9° agostino Andreis

Ordine d' arrivo maschile :


1. Alexei Medvedev (Scapin Torrevilla) 2:20:15;

2. Tony Longo (Full Dynamix)a 1' 54'';

3. Martino Fruet (L' Arcobaleno Carraro) a 6' 09'';

4. Ramon Bianchi (Scott) a 6' 17'';

5. Massimo De Bertolis (Full Dynamix) a 7' 26'';

6. Gilberto Simoni (Diquigiovanni) a 11' 24'';

7. Mike Felderer (Sintesi) a 14' 54'';

8. Mauro Bettin (Full Dynamix) a 15' 16'' ;

9. Agostino Andreis (Olympia) a 15' 58''';

10. Carlo Manfredi Zaglio (Todesco) a 18' 32'';

11. Mauro Giovannetti (Euroscaf) a 21' 21'';

12. Simone Colombo (Scapin Torrevilla) a 21'36'';

13. Alessandro Pasta (Scapin Torrevilla) a 21' 42'';

14. Davide Ciocca (Torpado 4Us) a 21' 50''

15. Fabio Gattoni (Mondobici) a 22' 36''

martedì 6 ottobre 2009

Marzio Deho vince in Sicilia

Domenica si è svolta a Marineo (Palermo) la quinta edizione della gran fondo 'dall'Eleuterio a Rocca Busambra'. Alla manifestazione organizzata dall'Extreme Racing Team e dalla Pro Loco di Marineo, patrocinata dall'Unione dei Comuni e dalla Provincia Regionale di Palermo, hanno partecipato ben 250 ciclisti, nonostante i gravi danni ed i temporali che si sono abbattuti su tutta la Sicilia nei giorni precedenti. Vincitore assoluto è stato il Campione bergamasco, portacolori della Cicli Olympia Marzio Deho, che ha concluso il percorso di gara di 52km e 1550m. di dislivello, con il tempo di 2 ore 10 minuti 8 secondi. All'arrivo intervistato dalla stampa e dalle televisioni ha definito il percorso di gara molto bello, impegnativo, tecnico e divertente, nonostante il terreno bagnato ha retto bene senza creare nessun problema. Ottima l'organizzazione ed una gran partecipazione da parte della popolazione intervenuta alla manifestazione. I due Presidenti Antonio Cutrona e Giuseppe Cangialosi, ringraziano Marzio Deho per la sua professionalità, per i consigli dispensati sulle modifiche da apportare sul percorso rendendolo più sicuro per gli atleti, per la sua disponibilità nel dare consigli agli atleti, e per la sua umiltà. È stato un vero onore per noi marinesi ospitare un'icona della MTB come Marzio. Comunicato stampa Antonio Cutrona

7°Su eZo Pai Fossi firmata Andreis

Adria (Rovigo): Agostino Andreis e Giovanna Troldi sono i vincitori della settima edizione della granfondo Su e Zo per i Fossi che era valida come quarta prova del Trofeo d'Autunno. Una giornata primaverile ha accolto gli oltre 400 bikers che hanno corso poi gareggiato su un percorso di 53 km disegnato all' interno del Parco del delta del Po e l'Oasi di Panarella. Ai nastri di partenza della corsa allestita dal team Tuttinbici di Adria diretto dal vulcanico Giribuola, si sono presentati i migliori bikers del Veneto, che si sono dati battaglia fin dai primi chilometri.Subito grande bagarre, al comando ritmo forsennato imposto da Gianfranco Mariuzzo ben 'marcato' da Alverà e Pittaccolo e dopo i primi km con il gruppo in fila indiana, si formava prima un drappello di una diecina di unità, poi c'era una prima scrematura imposta dalla media elevatissima, superiore ai 30 km/h. Dopo metà corsa al comando della corsa restavano in 6 : Dalto e Andreis dell' Olympia, il sempreverde Fontana della Forestale, il generoso veneziano del team Pamini Carraro, quindi Dei Tos dell' Adv Corratec e infine Ferraro del Cyber team. A meno 10 chilometri dall' arrivo, si sganciava il biondo Andreis seguito da Fontana e la loro azione prendeva consistenza tanto da guadagnare il minuto sufficiente per giocarsi allo sprint la settima edizione della Su e Zo per i Fossi.Prima del rettilineo dell'arrivo, posto davanti alla scuola alberghiera di Adria, una rampa in discesa e un piccolo fettucciato da xc erano stati creati per permettere un'ulteriore scrematura per i gruppetti rimasti insieme lungo tutto il percorso proprio come una Granfondo stradale. Ma andiamo al gran finale, il tempo finale è di 1h 42', mentre il pubblico si aspettava l'arrivo allo sprint tra i due protagonisti, Andreis con abile mossa entrava per primo nel rettilineo finale e a braccia levate verso il cielo festeggiava il secondo successo stagionale. Rinunciava allo sprint Fontana che elogiava il vincitore di giornata. Dopo un minuto scarso ecco arrivare Tiziano Carraro che si liberava della compagnia di Dalto subito dietro ad una manciata di secondi, buon quinto posto per Dei Tos che a sua volta staccava il compagno di avventura Ferraro. Anche la femminile si presentava con un arrivo allo sprint, con la veneziana Giovanna Troldi (Bee On Bike) che metteva la sua ruota davanti a quella di Romina Ciprian (Spezzotto). L'appuntamento a domenica prossima a S.Stino di Livenza con la quinta prova del Trofeo d' Autunno e sarà veramente selettiva con gli argini del Livenza e Malgher, il centro storico chiuso per l'occasione.

lunedì 5 ottobre 2009

Olympia cicli:le novità 2010





















Importanti novità 2010 per lo storico marchio di Piove di Sacco. Oltre ai molti modelli riconfermati, arriva una nuova full suspended e tre front. FULL SUSPENDEDRiconfermati anche per il 2010 i modelli Bullet, Scrambler e Dakar; Olympia Cicli introduce un nuovo top di gamma bi-ammortizzato. • BLAST NEW 2010: Un nuovo modello full suspended, dedicato alla competizione Cross Country. Telaio dal design innovativo, realizzato in fibra di carbonio UD con struttura monoscocca. Una chicca ultraleggera (solo 1700 grammi). Escursione 100 mm. Passaggi cambio e deragliatore interni al tubo obliquo.
FRONT SUSPENDEDA seguire il prestigioso Thor, riconfermato per il 2010, compare un nuovo modello di front in fibra di carbonio. Il celeberrimo CSL-X viene rivisitato, così come l'APACHE.




• CSL-X 1.5: Evoluzione del telaio CSL-X 2009, la versione 2010 è dotata di passaggi interni del filo cambio e tubo olio sull'orizzontale. Lo sterzo è conico, da 1 1/8" a 1,5". Rinnovata anche la grafica con varianti molto aggressive su fondo carbonio e su fondo bianco.• NITRO NEW 2010: Un nuovo telaio che si posiziona nella fascia media del mercato. Ottimo compromesso qualità/prezzo, per una soluzione che ricorda, nella forma, il prestigioso fratello maggiore Thor. Il telaio è in carbonio UD, i forcellini sono in lega leggera forgiata.
• APACHE: Un entry level di lusso, completamente ridisegnato rispetto al modello 2009. Il telaio è in una nuova lega MagmATM a triplo spessore, con carro posteriore verticale in carbonio UD. I posteriori orizzontali hanno dimensioni maggiorate e i forcellini sono stati alleggeriti. Le saldature stuccate conferiscono un look "monoscocca".
BLAST Incredibilmente leggera, dotata di dettagli curati e super pratici, come i passaggi cavi interni, Blast è il nuovo top di gamma delle bi-ammortizzate Olympia.
Una new entry del catalogo Olympia, un modello che si posiziona al top della gamma full della casa di Piove di Sacco. Dedicato alla competizione XC, il nuovo Blast è caratterizzato da un telaio monoscocca in fibra di carbonio UniDirectional UD.
La linea estetica dei tubi è nuova e presenta passaggi cambio e deragliatore interni al tubo obliquo. Particolare cura è stata posta nella realizzazione delle bullonerie degli snodi, che sono state tutte tornite e alleggerite.
La struttura del telaio è stata realizzata lavorando sugli spessori: ridotti nei punti di minor sollecitazione e maggiorati nelle aree di maggior sforzo. Grazie alla calibrazione del tessuto in fibra di carbonio, i requisiti di progetto, che miravano alla leggerezza, sono stati raggiunti con successo: il telaio Blast ha un peso medio di soli 1700g!
Assemblata con ammortizzatore RockShox Ario 3.2 con lock out, Blast presenta un'escursione posteriore di 100 mm.
E' disponibile nelle misure 40-45-49 e sarà offerta in un'unica variante colore: fibre di carbonio, lucide, a vista, con grafica bianca e rossa.
Blast è disponibile con i seguenti allestimenti:
Blast Evo R2 - Shimano XT/XTR DiscBlast Race 1 - Sram X.0 DiscBlast Team - Shimano XT DiscBlast Race 2 - Sram X.9 DiscBlast Pro - Shimano SLX/XT Disc(Blast)CSL-X 1.5 E' la macchina da corsa di Marzio Deho del Team Olympia e di Gilberto Simoni del team Diquigiovanni Androni Giocattoli: un must del catalogo Olympia, in versione restyling per il 2010.
Un telaio dallo sloping molto accentuato per ottimizzarne resistenza torsionale e rigidezza, realizzato con tre diversi tipi di fibra di carbonio a trama 3K High Modulus, 50T+40T+30T: il CSL-X 1.5 versione 2010 è ancora più aggressivo e d'impatto.Il top di gamma delle front suspended by Olympia è equipaggiato da un telaio realizzato con tecnologia "tube to tube" con congiunzioni interne 3K, la cui disposizione selettiva dei tre tessuti (che hanno proprietà meccaniche differenti) ha consentito la realizzazione di un struttura dalle caratteristiche di grande resistenza. Grazie alle alte proprietà meccaniche delle tre fibre di carbonio utilizzate (che hanno carichi di rottura di rispettivamente 50, 40 e 30 Ton per mm2 ) è stato possibile progettare un telaio "intelligente", con un minor dispendio di materiale ed una conseguente riduzione dei pesi.Dunque, super affidabile e leggerissimo, CSL-X 1.5 peso, in misura S, solo 1150 g!.
Il disegno 2010 del CSL-X 1.5 riprende nelle sue linee generali quello del modello 2009 ma presenta passaggi interni al tubo orizzontale per cambio e tubo olio ed uno sterzo conico, da 1 1/8" a 1,5".
E' disponibile nelle misure S-M-L-XL e sarà offerta in due varianti colore: fibre di carbonio, con grafica bianca e oro e Bianco alpino con grafica rossa e nera.
CSL-X 1.5 è disponibile con i seguenti allestimenti:
Csl-X 1.5 Race XX - Sram XXCsl-X 1.5 Evo R1 - Shimano XTR Csl-X 1.5 Evo R2 - Shimano XT/XTRCsl-X 1.5 Race 1 - Sram X.0 DiscCsl-X 1.5 Team - Shimano XTCsl-X 1.5 Race 2 - Sram X.9 DiscCsl-X 1.5 Pro - Shimano SLX/XT .




NITROUn nuovo telaio che si posiziona nella fascia media del mercato. Ottimo compromesso qualità/prezzo, per una soluzione che ricorda, nella forma, il prestigioso fratello maggiore Thor.
Posto tra il Thor e l'Apache, il nuovo modello NITRO di Olympia, è una soluzione aggressiva ed accattivante dedicata a chi si avvicina alla mtb e vuole una soluzione in fibra di carbonio monoscocca o a chi è già esperto, ma ricerca una mtb dalle caratteristiche meno "top racing" e più escursionistiche.
Nitro presenta un nuovo telaio monoscocca in fibra di carbonio UD, caratterizzato da una forma che richiama nelle sue linee generali, il prestigioso fratello maggiore Thor.
Come il Thor, anche il tubo orizzontale del Nitro ha sezioni maggiorate in prossimità dello sterzo e della scatola movimento per irrobustire queste aree critiche; i posteriori orizzontali sono scolpiti mentre i posteriori verticali hanno un nuovo disegno, esclusivo di Olympia e terminano su forcellini forgiati. Il telaio offre anche un buon compromesso di peso, grazie ai suoi 1,5 kg medi.
La front Nitro è disponibile nelle misure S-M-L-XL e sarà offerta in due varianti colore: Bianco con grafica rossa. Rosso con grafica bianca.
NITRO è disponibile con i seguenti allestimenti:
Nitro Race XX - Sram XXNitro Evo R1 - Shimano XTRNitro Evo R2 - Shimano XT/XTRNitro Race 1 - Sram X.0 DiscNitro Team - Shimano XTNitro Race 2 - Sram X.9 DiscNitro Pro - Shimano SLX/XT Nitro Peak - Shimano Deore/XTNitro Alp - Shimano Deore 27 v
APACHE SWEntry level di lusso, per chi si sente già esperto o per chi ricerca una bici super reattiva, leggera, rigida, con telaio misto, realizzato in una nuova lega di alluminio, esclusiva Olympia, con posteriori alti, in fibra di carbonio UD.
E' il modello che chiude la gamma front suspended del catalogo Olympia 2010, una bici dal telaio sloope, realizzato con una lega leggera di alluminio della classe 7000 a triplo spessore, esclusiva di Olympia e con carro posteriore verticale in carbonio UD.Rispetto al modello 2009 gli ingegneri di Olympia hanno rielaborato completamente il progetto, presentando nuove forme e contenuti. Grazie alla nuova lega, il cui nome commerciale è MagmA SWTM, l'intero telaio è stato ridisegnato, con l'obbiettivo di migliorare la resistenza ed abbassare il peso.La lega MagmA SWTM è una lega leggera d'alluminio della classe 7000, trattata termicamente, che presenta una maggior presenza di Magnesio e micro-percentuali di additivi come l'Argento e alliganti rari come il Berillio, atti a migliorare la resistenza meccanica e ridurre l'ossidazione ad elevate temperature. Il nuovo design di Apache, presenta un tubo obliquo in forma di "U" rovesciata, che grazie alla sua sezione oversized, risponde in modo ottimale alle flessioni applicate ai nodi sterzo e scatola movimento. Il tubo orizzontale invece ha forma ovale con particolari nervature ai lati, a cui è affidato il compito di dissipare gli stress e conferire al contempo, un'estetica molto aggressiva. I posteriori verticali, in fibra di carbonio Unidirezionale (UD) hanno disegno custom Olympia e sono stati progettati per offrire una flessione "selettiva" del carro posteriore. In pratica, grazie alle sezioni a spessori differenziati, costruite con lay up intelligenti di fibra UD, questi elementi rispondono in modo diversificato alle diverse sollecitazioni applicate al retro-treno. Anche i posteriori orizzontali, sempre in lega, sono stati modificati e presentano dimensioni maggiorate per una maggiore resistenza alla flessione in fase di pedalata. I forcellini sono forgiati e, dettaglio super lusso, tutte le saldature sono stuccate, così da dare al telaio, un accattivante look "monoscocca".E' disponibile nelle misure S-M-L-XL e sarà offerta in due varianti colore: Bianco Alpino e Nero.
APACHE è disponibile con i seguenti allestimenti:
Apache SW Race XX - Sram XXApache SW Evo R1 - Shimano XTRApache SW Evo R2 - Shimano XT/XTRApache SW Race 1 - Sram X.0 DiscApache SW Team - Shimano XTApache SW Race 2 - Sram X.9 DiscApache SW Pro - Shimano SLX/XT Apache SW Peak - Shimano Deore/XT
Per informazioni:Cicli Olympia s.n.c. - Piove di Sacco (PD) I-Via G. Galilei, 12/A 35028 - Tel. +39 0499703000 - e-mail: info@olympiacicli.it

Un superlativo Agostino Andreis si impone ad Adria

Scusatemi se ad un certo punto della gara di ieri mi sono arrabbiato perchè venivate continuamente a chiudere su di me ...Poi la fuga giusta se nè andata col mio bravo compagno di squadra Agostino e Alessandro Fontana.A quel punto ero certo che Andreis ce l'avrebbe messa tutta per vincere e sono rimasto passivo sulle ruote del secondo gruppetto che si è sganciato poco dopo che i primi due avevano preso il largo.A cinque km dal traguardo nel mio gruppetto di 5 atleti formato oltre che da me anche da Dei Tos, Ferraro e Carraro ancora scatti e controscatti finche all'ultimo scatto di Carraro non siamo riusciti a chiudere in tempo così è riuscito ad anticiparci di pochi metri; nel frattempo Andreis con grande grinta andava a cogliere un importante successo con un testa a testa formidabile col bravo Fontana per entrare per primo nel boschetto tecnico posto a poche centinaia di metri dalla linea di arrivo, Ago sapeva che entrando per primo avrebbe vinto, e così è stata!
Il resto del gruppo se l'hè giocata in volata col bravissimo neo campione del mondo Pittacolo ad entrare per primo nel boschetto e a cogliere una bella vittoria nella sua categoria!
Queste le classifiche dei primi 10:
Ordine d' arrivo assoluta maschile:


1. Agostino Andreis (cicli Olympia) 1:42:37;

2. Alessandro Fontana (gs. Forestale) 1:42:41;

3. Tiziano Carraro (team Pamini) 1:43:31;

4. Nicola Dalto (cicli Olympia) 1:43:42;

5. Andrea Dei Tos (Adv Corratec) 1:43:45;

6. Damiano Ferraro (Cyber team) 1:43:55;

7. Michele Pittaccolo (gs.Elisa) 1:45:25;

8. G.Franco Mariuzzo (Eurovelo cicli) 1:45:25;

9. Paolo Alverà (cicli Olympia) 1:45:26,

10 Alessandro Moras (vc.Bianchin) 1:45:29



Ordine d' arrivo femminile:

1. Giovanna Troldi (Bee On Bike);

2. Romina Ciprian (Spezzotto),

3. Tiziana Corazza (Eurovelo)



Finita la stagione col 4° posto al Trofeo D'Autunno

Dopo il terzo posto di S.stino di Livenza e le non brillanti prestazioni di Porto Viro ed Adria, mi sono parzialmente riscattato a Rottanov...