mercoledì 30 settembre 2009

Marzio Deho primo alla Gimondi Bike

Grande vittoria di Marzio Deho nell'ottava edizione della GimondiBike, l'importante gara che si disputa ad Iseo (Bs). Il forte atleta bergamasco ha saputo, come nelle altre due edizioni vinte in passato, presentarsi in solitaria sul rettifilo finale sfruttando l'ultima salita e la discesa tecnica che portano all'arrivo.




Un successo che ripaga l'atleta diretto da Marino Pizzo della sfortuna di questa stagione funestata da troppe forature e guai meccanici oltre ai tanti secondi posti conquistati che gli hanno lasciato un po' di amaro in bocca. Il Team di Piove di Sacco questa domenica ha festeggiato anche un altro importante successo: Nicola Dalto si è aggiudicato la classifica finale del circuito Veneto Cup di cross country piazzandosi nell'ultima prova disputata a Noventa di Piave in terza posizione, risultato ottenuto anche grazie all'aiuto del compagno di squadra Agostino Andreis che si è classificato in quinta posizione.



Nella categoria Master3 un ottimo Paolo Alverà si è classificato in seconda posizione conquistando anche lui la vittoria finale del circuito. Domenica 4 Ottobre il Team Olympia dà appuntamento alla 7° G.F. Su e Zo per i Fossi in località Adria (Ro) ed al 5° G.F. dall'Eleuterio a Rocca Busambra in località Marineo (Pa).



comunicato stampa



domenica 27 settembre 2009

A Noventa di Piave sono terzo, vittoria finale della Veneto Cup

Ciao, oggi all'ultima gara valida per il Trofeo D'autunno, si è imposto l'azzurro della mountain bike marathon Rafael Visinelli che dopo qualche settimana di blando lavoro ha imposto da subito il suo ritmo per sgretolare pian piano la concorrenza e per andare a cogliere la sua ennesima vittoria di questa stagione.
Il via della gara dato alle ore nove e trenta vedeva una mia partenza dove mi sono trovato oltre la ventesima posizione assoluta tra elite, under23 e junior. Ben presto ho cercato di portarmi avanti e ci siamo trovati in sei atleti dove in questo frangente faceva l'andatura Andreis venuto a questa gara per aiutarmi a prendere punti importanti per la classifica finale.Verso la fine del primo giro da segnalare il gran forcing di visinelli in un tratto particolarmente tecnico del percorso e dove non si riusciva a sorpassare ma dove io per primo sono riuscito a rimanergli incollato a ruota comunque guadagnando solo pochi metri di vantaggio sui nostri compagni di fuga. Al secondo giro Visinelli se ne andava da solo rimanendo davanti a noi a vista per tutta la gara con un vantaggio di 30''.Fontana rimaneva passivo sulle ruote ovviamente e a questo punto toccava al grande Andreis andare a chiudere su Rafael ma la sfortuna di lì a poco vedeva entrare sul percorso di gara una moto che si immetteva improvvisamente sul percorso tra Visinelli che conduceva e Agostino appena dietro(loro due erano avanti un centinaio di metri)quasi andandolo a urtare e facendogli prendere uno spavento e la ruota dell'avversario oramai guadagnata. A questo punto tutto da rifare ci siamo giocati il podio in cinque con Dei Tos bravo all'ultimo giro a guidare tra i doppiati nel tratto tecnico che si avvantaggiava di dieci secondi, io ho chiuso terzo facendo molta fatica tutta la gara ...Un grazie di cuore a Andreis che ha portato via punti ai miei diretti avversari per la classifica finale del Trofeo e grazie a tutti quelli che in questo circuito mi hanno dato una mano...La gara era valida anche per la terza prova del Trofeo d'autunno. Domenica prossima saremo ad Adria per la Gf Sù e Zò per i Fossi valida per la quarta prova!

Classifiche Gimondi Bike:é ancora un grande Deho a vincere !

(classifiche complete su www.gimondibike.it )
Ordine d' arrivo maschile
1 Deho Marzio G.S. Cicli Olympia 01:19:49
2 Medvedev Alexey Torrevilla Mtb Team As Diletta 01:20:00
3 Bettelli Pierluigi G.S. Scott Racing Team A.S.D. 01:20:05
4 Lazzaroni Oscar Axevo - Alba Orobia Bike Asd 01:20:05
5 Bianchi Ramon G.S. Scott Racing Team A.S.D. 01:20:12
6 Celestino Mirko Axevo - Alba Orobia Bike Asd 01:20:46
7 Felderer Mike A.S.D. Sintesi Corse M2 01:20:53
8 Tiberi Andrea Tx Active Bianchi 01:21:09
9 Lamastra Giuseppe Hard Rock Frw A.S.D. 01:21:13
10 Paez Leonardo Tx Active Bianchi 01:21:54
11 Giupponi Andrea Axevo - Alba Orobia Bike Asd 01:22:52
12 Cominelli Cristian Tx Active Bianchi 01:22:53
13 Botero Salazar Jhon Jairo Federazione Colombiana Di Cicl 01:22:53
14 Kerschbaumer Gerhard A.S.V. St.Lorenzen Rad 01:22:54
15 Milesi Riccardo Lissone Mtb A.S.D. 01:22:56
16 Alberati Paolo A.S.D. Umbria Cycling Team 01:24:51
17 Caro Silva Julio Humberto Tx Active Bianchi 01:25:31
18 Zaglio Manfredi Carlo Team Todesco A.S.D. 01:26:17
19 Soto Auer Catriel Andres Facimo Fac Pyr 01:26:25
20 Baretto Igor G.S. Scott Racing Team A.S.D. 01:26:32
Ordine d' arrivo femminile
1 Lechner Eva Team Colnago Arreghini Filago 01:33:08
2 Giacomuzzi Elena A.S.D. Unione Ciclisti Caprive 01:37:27
3 Gaddoni Elena G.S. Promo-Bike A.S.Dilettanti 01:39:22
4 Klomp Sandra Torrevilla Mtb Team As Diletta 01:40:53
5 Zanasca Stefania Torrevilla Mtb Team As Diletta 01:42:58
6 Paolazzi Claudia G.S. Scott Racing Team A.S.D. 01:43:17
7 Roberti Cristina Team Paduano Martina Racing A. 01:43:24
8 Calvetti Serena Team Gebi Sistemi A.S.D. 01:44:50
9 Menapace Lorenza A.S. Dilettantistica Team Carp 01:46:23
10 Kastlunger Maria Christina Profi Bike Team A.S.D. 01:49:03

venerdì 25 settembre 2009

Domenica al via a Noventa di Piave terza prova Trofeo D'autunno, finale Veneto Cup

Dopo il record di partecipazione della passata edizione (oltre 450 biker) il Rampiclub, diretto da Baldo-Bettarello, sta allestendo la golena del fiume Piave ad accogliere una nuova ondata di biker.Previsto il pienone che metterà ancora a dura prova gli argini del fiume sacro alla Patria, ma nessun problema perchè il grande flusso di biker sarà regolato con due partenze: alle 9,30 saranno di scena gli Elite e le categorie amatoriali. Già confermate le presenze dei Forestali Rafael Visinelli e Alessandro Fontana e l'alfiere del Team Olympia Nicola Dalto, poi i giovani under ed alcune sorprese dell'ultima ora. Non mancheranno i miglior master nazionali ed il pluridecorato ai mondiali paralimpici Pittaccolo dell'Elisa di patron Bovo. Cerimoniere il Presidente Regionale Capuzzo ed il coordinatore nazionale del cross nazionale Michieletto. La vera novità sarà il secondo blocco di partenza: verso le 11,00 saranno di scena Allievi ed Esordienti su un circuito 'ristretto' attorno ai 6km, contro gli 8 dei 'grandi', dove sicuramente si supererà quota 100 e si darà più spazio ai nostri giovani, fiore all'occhiello del nostro circuito Regionale del XC.Tante le premiazioni, quelle della giornata valide come 6°trofeo città di Noventa con i primi 10 di ogni categoria (pensate oltre 150) con il pasta party in attesa delle finali della Veneto-Cup, memorial Fabio Basso,sarà un lungo lavoro per il trio Furlanetto-Fiorito e ci metto pure lo speaker. Un pensiero sarà sicuramente dedicato ad un vecchio amico del circuito Autunnale, Luca Zambenedetti ci lascia, ma per tutti gli sportivi verrà ricordato come il gigante buono, le nostre condoglianze alla famiglia. Comunicato
versione stampabile

lunedì 21 settembre 2009

Nasce un nuovo circuito di GF in Mountainbike!


Sulle ceneri di Hill Cup, nascono gli 'Italian MTB Awards'
Ben sette gare su sei regioni diverse, saranno le protagoniste di questo importante circuito a livello nazionale nel 2010.
Premi importanti, in via di definizione, gare accessibili attraverso le autostrade più importanti d'Italia, spingeranno gli atleti su dei territori definiti tra i più belli d'Italia.
Saranno gare a misura d'uomo, con dislivelli accessibili, ma tecnicamente di alto livello.
Saranno potenziati i 'media' e per coloro che termineranno tutto il circuito sarà a disposizione una bellissima sorpresa.
Non solo, per gli elite e le loro squadre, saranno messi a disposizione dei premi innovativi e di altissimo livello che saranno comunicati a tempo debito.
Uno slogan importante: 'monta in sella e vieni a scoprire l'Italia' quello che sarà adottato dal comitato organizzatore dell' 'IMA' (Italian MTB Awards)
Come dicevamo sette gare su sei regioni diverse, ma con accessibilità e facilità nel raggiungimento delle sedi di tappa e con l'intento di creare dei pacchetti per i pernottamenti a prezzi convenienti per gli atleti; sarà l'Emilia Romagna il centro del prestigioso e nuovo circuito con ben due tappe, ma andiamo a vedere nel dettaglio quali saranno le gare interessate al circuito:
'Da Piazza a Piazza' - Prato - Toscana
'Graspalonga' - Castelvetro (Mo) - Emilia Romagna
'Atestina Superbike' - Este (PD) - Veneto
'Franciacorta Bike' - Erbusco (Bs) - Lombardia
'GF del Cimone' - Fanano (Mo) - Emilia Romagna
'La Vecia Ferrovia' - Ora - Molina di Fiemme (TN) - Trentino Alto Adige
'Rampiconero' - Camerino (An) - Marche
Un 'Settebello' di grande livello che darà grande soddisfazione ai partecipanti e che troverà spazio nei maggiori media del settore e non solo.
Si stanno preparando premiazioni finali di alto livello con personaggi dello spettacolo che hanno già confermato la loro presenza...ma questa rimarrà una sorpresa.
Appuntamento a breve con altre novità che a breve verranno pubblicate sul sito http://www.hillcup.com/ fonte: Comunicato Stampa

é Alessandro Fontana a vincere alla seconda del Trofeo D'autunno

Dosson di Casier (Treviso) : La Forestale con Fontana e Visinelli fa suo il 6° GP.De Marchi, manifestazione valida come 2ª prova del Trofeo d'Autunno e finale del provinciale per la provincia della Marca. Si apre bene la giornata con il sole e la promozione, dopo lo sguardo alle liste con le varie e numerose categorie il colpo d'occhio cade sulle giovanili, Allievi ed esordienti a toccare il centinaio, di unità un bel numero per il nostro movimento dove fiore all'occhiello come detto rimane la promozione. Corsa veloce, anche se il terreno reduce dalle piogge settimanali frenava il ritmo di gara e se davanti c'erano i più forti dietro le amatoriali non scherzavano i tempi degli master3 erano pari agli Elite. Tre i giri in programma del classico circuito della fornace di oltre 10 km, due i giri per i soli Junior, Allievi e femminile, un solo giro per gli esordienti, la battaglia e lo spettacolo per gli oltre 300 atleti non è mancata, dopo un giro di 'controllo' e la conclusione dei più giovani, un arrivo a tre con il rush finale di Franco del Bettini bike su Lotto dell'Agordina, e Marcuzzo del Conegliano, oltre mezzora di gara per la prima donna giovane con la 'solita' Corrazzin del Victoria bike. Bisogna attendere il secondo passaggio dove concludono gli junior, allievi e la femminile con il ritorno e il successo della Squarcina (Este bike) anche gli junior con il solito Ferrazzo del bike club 2000 a tagliare il traguardo per primo dopo un testa a testa con Smarzaro dell'Arcobaleno Carraro, per gli allievi successi di De Col del Victoria su Nardei del Galvalux, e di Rucco(cycling Friuli) sulla Zorzetto dell'uc Mirano. Via libera al duo Forestale dopo il secondo passaggio e arrivo con la coppia Fontana Visinelli, terzi e quarti gli under: Zulian (Bike Pro) e Moras(vc.Bianchin).Le rimanenti categorie vedono i successi di Rossi (Bike Pro) tra i Mastersport, gli M1 con l'atleta del Vittorio Veneto Parfimovich, tra gli M2 ritorno gradito per Michele Pittaccolo festeggiato, dopo uno sprint a due con Ingenito dello Spezzotto, altro arrivo al cardiopalma con Mariuzzo(Eurovelo) su Alverà (Olympia) e Zoppas della Vimotorsport nei M3, Ambrosi (Rampiclub) nei M4, Vanzella a chiudere nei M5. Si conclude dunque la seconda delle dieci prove del circuito Autunnale, un totale di oltre 600 atleti con un buon numero per le categorie giovanili, forse nota un po' stonata, senza togliere nulla alla Dopla per l'impegno profuso a favore della promozione, troppe auto nel percorso i volontari e le forze dell'ordine dovevano essere più ligi a fermare e deviare il traffico, servirà per un prossimo futuro, buono l'impegno comunque di Sartorato e il suo staff. Luciano Martellozzo

Vinta classifica elite Serenissima Coppa Veneto Zerowind!

Mussolente (VI): Questa mattina l' edizione 2009 della La Serenissima Coppa Veneto Zerowind, si è conclusa sul durissimo percorso caratterizzato dall' ascesa sul monte Grappa, ed è stato un finale ricco di emozioni. Parliamo ovviamente della decima edizione della Grappissima che è diventata Marathon ed è stata corsa sulla distanza di 64 chilometri, con 2.200 metri di dislivello. Le emozioni sono state regalate dai corridori della Corratec che alla fine ha vinto entrambe le corse, con l'asiaghese Costa Walter che ha concesso il bis nella gara maschile e con Anna Ferrari nella gara femminile. Ma di emozioni stavamo parlando e emozioni ci sono state nella gara maschile vinta da Walter Costa con il tempo di 03:14:19, che nel finale ha sorpassato il giovane compagno di squadra Casagrande Michele fermatosi per foratura nella tecnica e difficile discesa finale della 'Marmorina'. Dopo 1 ora 22' 51'' sul primo punto di controllo di TDS ubicato in località Covolo, al comando della corsa c'era da solo Costa seguito a soli 15'' da Andreis dell' Olympia, quindi a 40'' da Michele Casagrande (ADV Corratec), quarto Nicola Dalto dell' Olympia a poco meno di due primi e quinto il primo amatore, il mastersport del Bike Pro Action Fabio Zampese. Qui nella femminile Anna Ferrari aveva già quasi più di dieci minuti di vantaggio su Giuliana Massarotto del team Performance. La gara proseguiva e il primo a scollinare al GPM Ardosa posto ai 1550 mt. era Costa con 1' 29'' secondi di vantaggio sul compagno di squadra Michele Casagrande, quindi in terza posizione scollinava il veronese Andreis, staccato di due e venti, seguivano nell' ordine Dalto, Fuser e Capuzzo. Nella femminile qui la Ferrari aveva addirittura quasi ventitre minuti di vantaggio sulla Massarotto.Il battistrada Costa veniva ripreso e sorpassato dal compagno di squadra Casagrande nella discesa veloce e tecnica intermedia del percorso, però nella discesa finale della Marmorina, la dea bendata dava una mano a Costa, infatti Casagrande era costretto a fermarsi per una foratura. Semaforo verde per Walter Costa che così andava a conquistare la Grappissima per il secondo anno consecutivo, secondo a sei minuti il suo sfortunato compagno di squadra Michele Casagrande e podio completato dalla Olympia con Agostino Andreis. Nella femminile una Anna Ferrari straripante concludeva in 04:09:13 con circa ventisette minuti di vantaggio su Giuliana Massardotto, terza concludeva Ileana Bogoni (Hellas Monteforte).Ordine d' arrivo Marathon maschile1 Costa Walter Adv Corratec 03:14:19 2 Casagrande Michele Adv Corratec 03:20:17 3 Andreis Agostino Asd G.S. Cicli Olympia 03:24:45 4 Dalto Nicola Asd G.S. Cicli Olympia 03:25:30 5 Rampin Mauro Asd Pedali Di Marca 03:30:32 6 Capuzzo Fabio Asd Biciverde 03:32:00 7 Ranzato Ruggero Asd Team Bellato 03:32:46 8 Franzin Michele Asd Vimotorsport 03:32:469 Zanni Ivan Cubecycling Performance 03:34:23 10 Della Dora Gabriele Team Mictv Sanvido 03:34:29 Ordine d' arrivo Marathon femminile1 Ferrari Anna 3m Corratec 04:09:13 2 Massarotto Giuliana Team Performance 04:36:31 3 Bogoni Ileana Hellas Monteforte Ciclobike 04:51:32 4 Selva Chiara Asd Gc Cellina Bike 04:58:09 5 Mazzorana Manuela Adv Corratec 05:05:47 6 Giubertoni Mariella Spezzotto Bike Team 05:24:23Ordine d' arrivo Classic maschile1 Vaia Francesco Rancing Team Fiemme Fassa 01:49:32 2 Trevisan Stefano Scavezzon Squadra Corse 01:51:21 3 Pianca Marco Asd Vivibike-Ideal 01:53:18 4 Metti Marco Bike Club 2000 Show Running 01:53:59 5 Breda Matteo Asd Shock Blaze 01:55:08 Classifiche complete su www.tds-live.comInfo circuito www.coppavenetozerowind.it

domenica 20 settembre 2009

Alla Grappissima Walter Costa vince senza festeggiare in rispetto ai giovani militari Italiani scomparsi a Kabul

Walter Costa questa mattina si è imposto alla GF marathon del Grappa di 62 km dimostrando di possedere una buona forma fisica anche a stagione ormai quasi ultimata. All'arrivo nessun festeggiamento in rispetto ai giovani militari italiani scomparsi pochi giorni fà per un attentato a Kabul.
Questa mattina a Borso del Grappa l'aria non era particolarmente fredda nonostante le pioggie frequenti di questa settimana; anzi sembrava proprio di essere ritornati indietro di un mese..
La patenza del percorso marathon data puntuale alle ore 9 ha visto subito un gruppettino di una trentina di unità andare in fuga dal resto del plotone nella prima parte di percorso pianeggiante; una volta iniziati i primi strappetti io, Costa Walter, Michele Casagrande il mio compagno di team Agostino Andreis e Fabio Zampese (2° classificato all'italiano XC mastersport)ci siamo però avvantaggiati di un po'sugli immediati inseguitori. A quasi metà gara prima di iniziare la scalata al Monte Grappa io e Fabio Zampese ci siamo staccati dai tre di testa e abbiamo iniziato la lunga scalata distanziati di pochi secondi uno dall'altro; sebbene gli spettatori sul percorso mi dicevano che tra me e i primi c'era poca distanza non sono più riuscito nè a vedere nè a riprendere i primi.
Solo nella parte finale sono quasi rientrato su Agostino ma ero talmente cotto che ho preferito amministrare il mio vantaggio e anche se lo avessi raggiunto sarebbe comunque stato giusto che le posizioni fossero rimasta invariate. A pochi km dall'arrivo in discesa mi è capitato un guasto alla bici che non mi è mai successo:la guaina del cavo del deragliatore centrale si è aperta completamente facendo fuoriuscire il cavo e non permettendomi di far salire la catena oltre la corona media..per farla salire su quest'ultima dovevo agire manualmente sul cavo stesso andandolo a tirare di lato da sopra il deragliatore!Pensate che calvario...fortuna che avevo un buon vantaggio...non avendo il deragliatore in trazione era facile che mi cadesse la catena dalla corona media alla piccola prendendo qualche salto o dosso. Beh è andata proprio bene oggi, pensate che questa notte ero super agitato pensando che potrei aver avuto qualche guasto e oggi era per me almeno importante arrivare per riuscire a vincere la classifica finale della Coppa Veneto Zerowind...Ci sono riuscito; evviva sono proprio contento...Ora me la gusto pensando ai prossimi impegni agonistici: già domenica prossima con un po' di fortuna potrei riuscire a vincere anche la classifica finale della Veneto Cup..Beh ce la metterò tutta ...e adesso basta vi ho stressato abbastanza, ora vado un po' in giro rigorosamente a piedi.....Ciao ciao!!

lunedì 14 settembre 2009

Sfortuna alla prima del Trofeo D'autunno ma va bene così!

Ciao, ieri alla prima prova del Trofeo D'Autunno a Maser ero veramente determinato per far bene , a dire il vero ero concentrato e credevo di essere pronto a centrare il risultato pieno cn la vittoria .
Pronti via, e subito il bravo Casagrande scatta sulla prima salita guadagnando una ventina di metri di vantaggio su me e Alessandro Fontana. Dopo i primi 500 mt di gara mi sono reso conto che l'andatura non era poi così alta infatti Michele ha subito rallentato e io con facilità lo ho superato andando a guadagnare provvisorimente la testa della corsa. Al primo passaggio dei 4 previsti io, Fontana Alessandro e Csagrande siamo transitati assieme sotto il traguardo (in precedenza facendo l'andatura in discesa sono scivolato e caduto due volte) ma al secondo giro mi sono staccato in salita con facilità dai due battistrada e nella discesa dove in precedenza sono scivolato mi si è incastrato un grosso ramo tra la ruota e il telaio bloccandomi improvvisamente la rincorsa ai due davanti: questo inconveniente mi è costato una trentina di secondi di ritardo e mentre sono ripartito mi è rientrato Carraro che sono riuscito a distanziare da me di una trentina di secondi solo a metà dell'ultimo giro!A parte questi piccoli inconvenienti non era giornata, ho faticato molto, la gamba era appesantita e stanca forse dal troppo allenamento settimanale.Ci tenevo a far bene a questa prima gara del Trofeo D'Autunno, spero comunque di far bene alla prossima gara a Noventa di Piave visto che domenica prossima non sarò presente a Dosson di Casier dove si svolge la seconda prova perchè sono impegnato alla Grappissima!

giovedì 10 settembre 2009

Domenica al via il Trofeo D'autunno

Tutto è pronto a Maser per la prima prova del circuito Veneto Autunnale. Il Mountain Bike Club Gaerne in collaborazione con il comune di Maser organizza domenica 13 una gara regionale mtb denominata: Cross Country del Palladio e dei Colli Asolani "Trofeo Gaerne". Il percorso, ricavato all'interno della tenuta della Villa Palladiana di Maser, ricalca parte del mitico percorso del "Gaerne Trophy" e si sviluppa per una lunghezza di 6 km per un dislivello di circa 250m che verrà ripetuto più volte dagli atleti in base alle categorie di appartenenza. La partenza verrà data alle ore 10.00 dal viale principale della villa Palladiana. L'invito quindi alle famiglie per una giornata di cultura e sport e soprattutto in primo piano la promozione giovanile. La gara apre la stagione agonistica autunnale essendo la prima delle dieci prove del più anziano circuito nazionale della specialità: il Trofeo d'Autunno. Partito oltre una ventina di anni fa dalla provincia di Venezia per poi espandersi con il passare degli anni in altre province della nostra regione è ora uno dei più importanti del nord est.Al via si ritroveranno i principali protagonisti della stagione agonistica in corso con l'aggiunta di atleti provenienti da altre regioni. Una prova su quello che potrebbe essere un'anticipazione di prossimo circuito Nazionale ed i ragazzi del Gaerne lo meriterebbero, sono infatti stati i primi ad insegnare l'Xc in Italia ed in tanti hanno tentato di eguagliare la loro formula, senza però riuscirci.Forza! siamo tutti con Voi non mollate. Luciano Martellozzo
versione stampabile

Deho e Andreis conquistano la GF Tre Valli

Grande giornata per il Team Olympia che si è aggiudicato con Marzio Deho e Agostino Andreis i due gradini più alti del podio nella Granfondo Tre Valli a Tregnago (VR), gara organizzata proprio dal Fans club Agostino Andreis. Ottima prestazione dei due bikers diretti da Marino Pizzo che han saputo imprimere la loro supremazia; In gara anche Gilberto Simoni con la sua specialissima Olympia nonostante le sue condizioni fisiche non siano ottimali. Alto successo per il Team Olympia che con lo juniores Lorenzo Pellegrini si è aggiudicato la quarta prova del Torneo Città di Genova.Buona giornata anche per Nicola Dalto che nel Civetta SuperBike ha chiuso in quarta posizione nel percorso classic conservando la maglia di leader Serenissima Coppa Veneto. Domenica 13 Settembre il Team Olympia dà appuntamento alla Val di Fassa Bike a Moena (TN) ed alla 1° Prova Trofeo d'Autunno a Maser (Tv).comunicato stampa

lunedì 7 settembre 2009

La stanchezza di una lunga stagione si sta facendo sentire

ciao, oggi dopo aver corso la Civetta Superbike sono particolarmente stanco. Al lavoro oggi ho fatto otto ore filate con mezz'ora di pausa giusto per mangiare qualcosa ed ora sto valutando se sia meglio o uscire in bici, o fare una corsetta a piedi o perchè no fare riposo!
Il fatto è che dopo una lunga stagione come quella di quest anno la stanchezza si sta facendo sentire...L'anno scorso ho terminato la stagione il 7 dicembre con la GF Tre Comuni di Siculiana Marina in Sicilia, mi sono riposato poi per tutto il mese di Dicembre ma in fretta e furia ho ricominciato a prepararmi per disputare una gara in Messico: la Atlixco-Chalchihuapan i primi di Febbraio!Ora sono ancora qui a menare tutte le domeniche come un forsennato per cercare di portare a casa i migliori risultati possibili per me e il mio team!Il segreto di questo periodo per chi lavora è svolgere pochi lavori specifici ad esempio molto valide in questo periodo dell'anno sono le ripetute SFR, qualche richiamo di forza va molto bene senza andare a distruggersi facendo ancora troppi lavori di ripetute che fanno mandare il cuore a mille...Bisogna anche tenere presente che la gara della domenica aiuta molto sotto questo profilo...Beh ho deciso:ora vado a fare un po' di sport: piano eh....!!
Domenica prossima sarò al via del Trofeo D'autunno a Maser(TV)per disputare la prima prova e il 20 Settembre ci sarà la finale della Serenissima Coppa Veneto allla Grappissima di Borso del Grappa !Ciao a tutti e buoni allenamenti!

domenica 6 settembre 2009

Oggi alla Civetta Superbike buon quarto posto

ciao, oggi ad Alleghe all'edizione n°12 della GF Civetta Superbike ho ottenuto un buon quarto posto assoluto!
Ieri, arrivato ad Alleghe ho pensato di spostarmi di percorso dal marathon di 60 km per oltre 3200 mt di dislivello a quello solito di tutti gli anni il ckassic da 45 km per 1900mt di dislivello.
La decisione che all'ultimo ho preso ieri è stata dettata dalle precarie condizioni di salute che ho avuto questa settimana.Ho infatti cominciato già lunedì scorso a non sentirmi bene con un gran raffreddore ma nel pomeriggio sono ugualmente uscito per una breve corsa a piedi di 40'. Martedì mattina sono uscito un paio d'ore con la bici da strada ma nel pomeriggio avevo la febbre a 37.7, idem mercoledì. Giovedì ho affrontato un allenamento di 2h40' con lavori SFR e venerdì non andavo avanti: sono uscito 2h in MTB ma ho fatto molta fatica...Questa settimana non mi sono allenato granchè ma sono contento del quarto posto di oggi, ho ancora la maglia di leader Elite alla Serenissima Coppa Veneto...
Oggi ha vinto Mirco Pirazzoli che sono riuscito a tenere fin quasi sopra la prima salita forcella Alleghe andando cauto in discesa fino a Palafavera, qui sono stato rggiunto da Fontana e Dei Tos e abbiamo proseguito insieme fino ai piedi dell'ultima ascesa C.Fertazza dove ognuno è salito col suo ritmo: Fontana ne aveva di più ed è giunto terzo, io quarto, Dei Tos quinto!Second il colombiano della Felt Becerra Medina.

Alla GF Tre Valli buon secondo posto del padrone di casa Agostino Andreis

Tregnago (VR) - La XIIª edizione della Granfondo Tre Valli, corsa nella valle d' Illasi, è stata 'firmata' questa mattina dal Re delle granfondo Marzio Deho, che ha chiuso vittoriosamente fermando i cronometri sul tempo di 1 ora 40' 29'', alle sue spalle a quasi quattro minuti di distacco il suo compagno di squadra, il biondo veronese Agostino Andreis mentre sul terzo gradino del podio è salito il fiorentino Lorenzo Martelli, quest' anno in forza al team Torpado 4US. Nella femminile affermazione del team Todesco con la giovane Federica Piccoli. La corsa è partita da via Unità d' Italia, 40 i chilometri (1.070 metri di dislivello) previsti dalla granfondo (5 salite principali), solo 24 quelli invece del percorso Light. Alle 9:30 sono partiti gli iscritti al Light, mezz' ora dopo ha preso il via la granfondo.Ordine d' arrivo maschile Granfondo :1 Deho Marzio Gs Cicli Olympia 01:40:29 2 Andreis Agostino Gs Cicli Olympia 01:44:15 3 Martelli Lorenzo Torpado 4us 01:47:13 4 Anzelini Maurizio Asd Amici Udace Trento 01:47:52 5 Miglioranzi Massimiliano Team Bussola 01:49:18 6 Carraro Tiziano Team Pamini Asd 01:49:31 7 Finetto Davide Infotre-Lee Cougan A.S.D. 01:50:05 8 Scarsetto Luca Team Giambenini Maddiline 01:50:16 9 Boscaini Simone Turnover 01:50:16 10 Turco Massimiliano Bibike Team Andreis 01:50:16 11 Carlin Riccardo Team Focus Italia 01:50:36 12 Scala Andrea Team Giambenini Maddiline 01:51:05 13 Maschi Fabio Team Giambenini Maddiline 01:51:26 14 Carpene Claudio Team Bussola 01:51:56 15 Finetto Alessio Km Sport 01:51:56 16 Bonfante Lucio Mtb Golosine 01:52:23 17 Boschetto Daniel Gs Cicli Olympia 01:52:5718 Dal Grande Stefano Asd Basalti 01:53:03 19 Marana Martino Asd Basalti 01:53:53 20 Busola Nicola Km Sport 01:54:10 Ordine d' arrivo femminile Granfondo1 Piccoli Federica Team Todesco 02:14:24 2 Lonardelli Francesca L'arcobaleno Carraro Team 02:16:23 3 Zocca Lorena L'arcobaleno Carraro Team 02:18:03 4 Saravo Raffaela S.C. Valeggio 02:29:02 5 Cisco Carla Team Piazza 2000 Valchiampo 02:38:41 6 Mattinzioli Mariagrazia S.C. Valeggio 02:40:12 7 Piubello Loretta Km Sport 02:41:19 8 Righetti Flora Team Bike Caselle 02:43:42 9 Rossi Silvia Turnover 02:45:44 10 Scandelli Anna Cc Cremonese 1981 Mtb 02:46:42 Sito ufficiale: www.granfondotrevalli.it Classifiche complete : www.tds-live.com

Alla Civetta superbike sono mquarto nel classic

Alleghe (Belluno): La dodicesima edizione della Civetta Superbike parla straniero, nel super selettivo percorso Marathon (quasi quattro ore di gara) hanno infatti vinto nella maschile il colombiano della Bianchi Julio Caro e nella femminile l' austriaca Annika Schirmer. La gara era valida come decima tappa del circuito La Serenissima Coppa Veneto Zerowind. Si è corso sulla distanza di 80 chilometri (3.150 metri di dislivello), si è sviluppato nel comprensorio del Civetta tra la Val Cordevole, la Val di Zoldo e la Val Fiorentina, sotto le pareti del Pelmo e del Civetta. Alla fine Caro ha chiuso in 3 ore 57' 53'', alle sue spalle dopo quattro minuti è arrivato l' intramontabile DS - Biker Mauro Bettin della Full Dinamix e il podio è stato completato da un' altro colombiano, Mario Alberto Rojas della Felt. Alle loro spalle Walter Costa, Michele Casagrande e Marco Agricola dell' ADV Corratec.Se il marathon era impegnativo, non è che il corto fosse una passeggiata, 45 chilometri con 1.898 metri di dislivello, con il GPM a quota 2.100, tenete presente che Alleghe è a quota 980 metri s.l.m. Qui si è invece imposto Mirko Pirazzoli (ISD) sul secondo colombiano della Felt, Becerra Medina, terzo Alessandro Fontana della Forestale. Prima tra le donne Elena Gaddoni.Ordine d' arrivo maschile Mx1 Caro Silva Julio Humberto Tx Active Bianchi 03:57:53 2 Bettin Mauro Team Full Dinamix 04:03:56 3 Rojas Rojas Mario Alberto Felt International Mtb Team 04:03:58 4 Costa Walter Adv Corratec 04:04:51 5 Casagrande Michele Adv Corratec 04:13:18 6 Agricola Marco Adv Corratec 04:37:04 7 Rampin Mauro Asd Pedali Di Marca 04:39:24 8 Fabbri Matteo Adv Corratec 04:40:49 Ordine d' arrivo femminile Mx1 Schirmer Annika Union Raffaisen 06:00:52 Ordine d' arrivo maschile Classic1 Pirazzoli Mirko Isd - Neri 02:14:26 2 Becerra Medina Julian Alfonso Felt International Mtb Team 02:16:09 3 Fontana Alessandro Gruppo Sportivo Forestale 02:20:20 4 Dalto Nicola Asd G.S. Cicli Olympia 02:20:55 5 Dei Tos Andrea Adv Corratec 02:21:01 6 Illi Alessio Pedali Di Marca 02:28:49 7 Vaia Francesco Racing Team Fiemme &Fassa 02:29:50 8 Franzin Michele Vimotorsport Asd 02:30:01 9 Burzi Milo Felt International Mtb Team 02:31:08 10 Putzer Roman Profibike Team 02:33:25 Ordine d' arrivo femminile Classic1 Gaddoni Elena Promo-Bike 02:52:39 Classifiche complete su www.tds-live.comInfo circuito www.coppavenetozerowind.

sabato 5 settembre 2009

XC men :vince Schurter

Canberra : Si è concluso il Mondiale cross country 2009 con l' ultimo Oro vinto dalla Svizzera con Nino Schürter nella prova più importante quella degli elite men. Secondo a soli 3'' Julien Absalon e terzo a 58'' l' altro rossocrociato Florian Vogel. 11° Marco Aurelio Fontana, 27° Tony Longo, ritirato Johnny Cattaneo nel corso del quinto giro. Ovviamente essendo la gara più prestigiosa del Mondiale era quella prevista sulla distanza più lunga, ben 7 giri per un totale di 45 chilometri. La corsa partita alle 14:00 vedeva al termine del primo passaggio al comando un gruppetto guidato dal canadese Kabush che fermava il cronometro sul tempo di 17' 50'' alla sua ruota gli svizzeri Schürter e Vogel quindi il francese Absalon poi lo svedese Lindgren, il belga Nys e il nostro Marco Aurelio Fontana e il francese della Bianchi Tempier. Fasi iniziali ovviamente di studio, si sapeva che la corsa sarebbe stata decisa da metà gara in avanti. Finiva il secondo giro e davanti ancora un bel gruppeto guidato da Absalon che era seguito da Schürter, Vogel, Lindgren, Kabush, Nys, Hermidda e c' era a 4'' Fontana (nono). Terzo roud e gruppo di testa ancora unito a guidarlo ritornava Schürter e alla sua ruota c'erano Absalon, Hermida, Vogel, quindi a una decina di secondi passavano il belga Nys e Fontana. Stessa musica nel quarto passaggio con 4 bikers al comando due svizzeri Schurter e Vogel, il francese Absalon e lo spagnolo Hermida. A 20'' il canadese Kabush, a 27'' Nys, e settimo a una quarantina di secondi il nostro Fontana. Nel quinto giro attaccavano Schürter e Absalon che si portavano da soli al comando e chiudevano il quinto giro in 17' 39'' (sarà il secondo giro + veloce di tutta la gara). Vogel e Hermida passavano dopo 20 secondi. Quinto a 46'' il canadese Kabush, a sesto a 1' 42'' Fontana. Segnaloto il ritiro di Cattaneo. Nel sesto e settimo giro davanti non cambiava niente, davanti Schurter e Absalon a giocarsi l' oro e dietro Vogel e Hermida in lotta per il bronzo. Due arrivi incertissimi fino al traguardo dove andava a trionfare il rossocrociato Schürter con soli 3'' di vantaggio su Absalon e allo sprint Vogel regolava Hermida. Fontana come già detto all' inizio chiudeva in undicesima posizione, mentre Longo era ventissettisimo (ha girato in 22ª posizione nel corso dei primi due giri poi ha perso qualche posizione)Ordine d' arrivo elite men1 Schurter Nino - Svizzera 2:04:39 2 Absalon Julien Francia +00:033 Vogel Florian - Svizzera +00:58 4 Hermida Ramos José Antonio Spagna+00:58 5 Kabush Geoff - Canada +02:04 6 6 Ravanel Cédric - Francia +02:35 7 Peraud Jean-Christophe Francia +02:59 8 Wells Todd - USA+03:06 9 Kulhavy Jaroslav - Rep. Ceca +03:22 10 Sauser Christoph - Svizzera +03:45 11 Fontana Marco Aurelio Italia +03:56 12 Tempier Stéphane - Francia +04:09 27 Longo Tony - Italia +07:08

Mondiale XC donne : nona Eva Lechner

Canberra (Australia) - Da poco terminata la gara delle donne ai Campionati del Mondo che stanno vivendo le ultime intense ore aspettando l'evento principale della manifestazione, la gara Xc maschile.Ma dalla terra dei canguri è giunta da poco la notizia che la russa Irina Kalentieva si è aggiudicata il titolo di Campionessa del Mondo Xc portando a termine la gara in 1:43:20. Precedute al traguardo la norvegese Lene Byberg, di 13'', e l'americana Willow Koerberg, giunta terza con 52'' di ritardo. Nona Eva Lechner. Pensate che la giornata della russa era iniziata nel peggiore dei modi quando nel corso del primo giro, per un problema meccanico si è dovuta fermare perdendo secondi prezioni e concludendo il primo round in 22ª posizione. Al comando c'era la vikinga Byberg seguita a ruota dalla francese Rode, dalla nostra Eva Lechner, dalla canadese Pedrel, dalla tedesca Spitz e da altre atlete. Nel corso del secondo dei cinque giri la Kalientiva recuperava dieci posizioni, ma davanti c'era sempre la maglia della Norvegia indossata dalla Byberg, questa volta da sola. A soli 5'' transitava la Spitz, a 15'' l' americana Koerberg seguita dalla francese Rode. Quindi a oltre mezzo minuto transitavano la polacca Szafraniec e la canadese Pendrel. La nostra Eva passava in settima posizione a un minuto e dieci secondi. Allungo della Byberg nel terzo giro che chiudeva con 20' di vantaggio sull' americana Koerberg, affiancata dalla teutonica Spitz, quinta a quaranta secondi la francese Rode e ..udite udite quinta la Kalientieva a 50''. La Lechner scivolava a oltre due primi in undicesima posizione. Quarta tornata con la Byberg sempre prima, che perdeva un secondo di vantaggio sull' americana Koerber mentre la nazionale norvegese avvertiva la propria atleta che la Kalientieva si stava avvicinando ed era già terza a 29''. In questo giro la Lechner recuperava due posizioni passando nona. Nell' ultimo giro si completava la rimonta della Kalientieva che raggiungeva e sorpassava la Byberg precedendola poi sul traguardo di 13''. Come già detto finiva nona Eva Lechner. Deludente sedicesimo posto della spagnola Marga Fullana.«E 'stato incredibile, sono partita benissimo in testa poi però nel tratto in discesa ho avuto un problema alla catena e ho perso un minuto», ha detto Kalentyeva. «Il fatto invece di demoralizzarmi mi ha dato più forza e più di concentrazione, perché è qualcosa che non dovrebbe mai accadere oggi ai Campionati del Mondo» Decisamente delusa all' arrivo la norvegese Byberg : «Ho avuto il titolo nelle mie mani e ho perso. Ho provato a vincere ma era difficile stare in testa da sola per così tanto tempo, questa tutto sommato è la mia prima medaglia internazionale, quindi sono comunque felice».
Ordine d' arrivo donne elite1 Kalentieva Irina - Russia1:43:20 2 Byberg Lene -Norvegia +00:13 3 Koerber Willow - USA +00:52 4 Spitz Sabine - Germania +01:30 5 Szafraniec Anna - Polonia +01:37 6 Pendrel Catharine - Canada +02:36 7 Rode Ravanel Cécile - Francia +03:07 8 Süss Esther - Svizzera +03:40 9 Lechner Eva - Italia +03:58 10 Irmiger Heather - USA +04:12

venerdì 4 settembre 2009

Questa notte le gare più attese ai mondiali di Camberra

Canberra: I Campionati del mondo stanno per vivere l' ultima giornata, almeno quelli che interessano al nostro sito, ossia quelli relativi alle gare cross country. L' ultimo atto sarà rappresentato dalla gare delle due categorie elite. In una gara internazionale non basta partecipare per sperare di vincerla, se non si parte nelle prime posizioni si hanno pochissime chances. Per partire davanti come si fa ? Bisogna avere punti UCI che si conquistano partecipando a gare internazionali, il problema per l' Italia è che sono pochi se non il solo Fontana e la Lechner che quest' anno hanno partecipato a questo tipo di corse, ecco spiegato uno dei motivi per i quali probabilmente Pallhuber non ha portato tanti atleti, la maggior parte degli atleti italiani ha pochissimi punti UCI, il che vuol dire partire nelle retrovie, con possibilità ridotte quasi a zero di fare dei bei risultati, al di là delle forma in quel momento del singolo atleta.L' esempio esplicativo è la Start list, ad esempio domani alle 14:00 in Austrialia (alba in Italia) in prima fila tra gli uomini scatteranno Hermida, Absalon, Vogel, Fluckiger etc... il nostro miglior azzurro Marco Aurelio Fontana, scatterà dalla sedicesima posizione e lui è uno che è sempre all' estero. E gli altri azzurri ? 36° un cileno, 45° un giapponese e finalmente 49° il secondo azzurro al via Johnny Cattaneo e 66° Tony Longo. Gli iscritti sono 80. Stesso discorso nella femminile, con le ragazze che scatteranno alle 10:00 di mattina, numero 1 alla spagnola Fullana, due alla russa Kalentieva con la nostra unica atleta al via, Eva Lechner in quattordicesima posizione. E Eva come Marco sono gli unici due azzurri che partecipano con costanza a gare all' estero.Morale della favola, potresti essere l' elite più forte del mondo in questo momento, ma senza punti UCI partiresti nelle ultime posizioni e non avresti nessuna possibilità di giocarti una medaglia. Prendiamo l' esempio banale della gara odierna degli under 23, guardando la start list Johannes Schweiggl dovrebbe essere partito come penultimo su una settantina di atleti. Ha chiuso al 23° posto facendo sicuramente una grandissima gara di rimonta, e se avesse avuto punto e fosse partito davanti....quanto sarebbe arrivato ? Se in futuro noi italiani continueremo a snobbare le gare estere, continueremo ad avere poche possibilità di successo. Fin' ora ci siamo salvati con i risultati del team Relay (staffetta) e per fortuna abbiamo il talento Kerschbaumer ma tra gli elite a parte Fontana gli altri non hanno punti e se li hanno sono pochissimi.Non resta che aspettare le gare di questa notte e comunque essere contenti per i due ori.

Tutto pronto alla Civetta Superbike del 6 Settembre

Poche ore alla partenza della 12a edizione della Civetta Superbike, gara di mountain bike da sempre considerata la regina delle Dolomiti sia per i panorami che si possono cogliere durante il percorso sia per l'acidità e l'asprezza del suo tracciato, con discese da fare in apnea come fossero una prova di discesa libera, discese tecniche che mettono a dura prova le capacità dei biker del rampichino. Per questo motivo i grandi e i 'normali' ritornano a pedalare su questi sentieri percorsi durante l'estate da camminatori instancabili alla conquista dei rifugi alpini, ritornano i bikers a pedalare sui 'triol' del comprensorio perché la Civetta incanta, incanta come montagna in quanto è da sempre considerata la più bella delle montagne dolomitiche e perché, come detto all'inizio, il tracciato regala delle soddisfazioni impareggiabili per l'amante del fuoristrada in mtb. Da quest'anno poi il piacere è triplicato in quanto affiancato al percorso Classic abbiamo il percorso marathon in prima edizione che allungherà l'ebbrezza del pedalare in fuori strada nel territorio di Colle di Santa Lucia percorrendo tratti dell'antica Strada della Vena e il nuovo tracciato della Pedalata non Competitiva 'Civetta Marmolada Superbike' darà ai bikers la gioia di pedalare per Serrai di Sottoguda da Alleghe a Malga Ciapela.
A correre la Civetta Superbike, terzultima prova del Challenge Serenissima Coppa Veneto, ritornano i colombiani della Gewiss Bianchi con Caro Silva Julio Humberto che tenterà di 'copiare' il compagno di squadra Paez, in grande spolvero la Full Dynamix con De Bertolis e Mauro Bettin, la squadra ADV Corratec con Michele Casagrande, Fabbri Matteo e Walter Costa, ristabilitosi dopo i vari problemini di quest'anno, e i bellunesi Marco Agricola e Mazzorana Manuela già vincitrice della Pedalonga in coppia con Ilenia Lazzaro, la Felt International con Ragnoli Juri e i colombiani Becerra Medina e Rojas Rojas, il gruppo della Forestale con Alessandro Fontana e Visinelli. Allineati alla partenza troveremo anche Elena Gaddoni e Mirko Pirazzoli reduce dalle fatiche mondiali.
Non dimentichiamo poi l'agguerrita schiera dei bikers nostrani capitanati da Paolo Roccon che cercheranno, come ogni anno, di trovare lo spazio per l'acuto di sempre.
Ritornano anche i numeri dei partecipanti che con questa edizione si allineano alle edizioni storiche con una stima di chiusura vicina agli 700 partecipanti ai 3 percorsi; interessante ritrovare inglesi e tedeschi che dopo aver provato i sentieri partecipando alle varie edizioni della Transalp offroad e freeride in prima edizione quest'anno si cimentano anche nel fuori strada agonistico dell'alto agordino.
Sabato 05 settembre si correrà presso i Piani Pezzè di Alleghe la Kid's Bike prova per giovanissimi bikers da 6 a 12 anni con iscrizione gratuita in quanto la manifestazione titolata 'Saranno Campioni' promozionata dalla FCI di Belluno è promozionale all'attività sportiva in bicicletta verso i bimbi.
Quindi ad Alleghe per l'inizio di settembre si prospetta una grande festa della mountain bike, sport colore e folklore in quanto sabato sera, ad Alleghe, ci sarà l'occasione per godere della bravura del quartetto 'Rock Out' presso il tendone della manifestazione e a Caprile ci sarà la 'Serata Cori di Montagna' con il Coro Alpino di Alleghe e il Coro Fodom di Livinalongo del Col di Lana.A destra (foto archivio solobike.it) la partenza dell'edizione 2008.fonte: comunicato stampa

Oro under 23 a Burry Stander

Canberra : La terza giornata australiana del cross country si è conclusa da pochi minuti con la prova maschile degli under 23 che è andata al sudafricano Burry Stander che ha chiuso i cinque giri in 1:47:26, argento alla Francia con Alexis Vuillermoz arrivato dopo 1' 21'' e bronzo alla Svizzera con Thomas Litscher a 2' 46. Quarto lo slovacco Sagan e quinto il polacco Konwa. Oro strameritato quello conquistato dal sudafricano al comando dall' inizio alla fine, solo nel primo dei cinque giri lo svizzero Litscher è riuscito a tenere il suo passo poi l' ha dovuto lasciare andare. I due azzurri : 23° Johannes Schweiggl (Italia) a9' 42'' e 40° Cristian Cominelli (Italia) a 13' 19''. Miglior passaggio sul giro tra i due, il transito di Cominelli nel corso del terzo giro quando era quattordicesimo. Schweiggl si è trovato oltre la quartantesi posizione all' inizio per poi riuscire ad entrare nella top twenty.Ordine d' arrivo Under 23 men (ufficioso)1. Burry Stander (Sudafrica) 1:47:262. Alexis Vuillermoz (Francia) a 1' 21''3. Thomas Lirscher (Svizzera) a 2' 46''4. Peter Sagan (Slovacchia) a 4' 15''5. Marek Konwa (Polonia) a 4' 45''6. Guillaume Vinit (Francia) a 4' 49''7. Mattias Wengelin (Svezia) a 5' 14''8.Fabian Giger (Svizzera) a 5' 32''9. Lukas Kaufmann (Svizzera) a 5' 57''10. Andres Catriel Soto (Argentina) a 6' 31''23. Johannes Schweiggl (Italia) a 9' 42''40. Cristian Cominelli (Italia) a 13' 19'' MedagliereItalia 2 OriFrancia 1 Oro, 1 Argento, 2 BronziSudafrica 1 Oro, 1 BronzoPolonia 1 OroSvizzera 1 Argento, 2 BronzoCanada, Svezia, Portogallo, 1 Argento

giovedì 3 settembre 2009

Domenica 6 Settembre sarò al via della Civetta Superbike marathon

Domenica prossima sarò al via della Civetta Superbike , gara inserita nel Challenge Serenissima Coppa Veneto dove attualmente sono primo nella categoria Elite.
Sarà una gara molto impegnativa visto che quest anno è sato inserito un percorso marathon da ben 80 km per 3300 mt di dislivello: gara da duri. Dopo la Folgaria Megabike di domenica scorsa sono satato un po' male lunedì e martedì così questa settimana non riuscirò ad allenarmi molto! Il mio obiettivo di domenica sarà di finire abbastanza bene la gara per indossare la maglia anche all'ultima prova: la GF Grappissima di Borso del Grappa del 20 Settembre!

Secondo oro per l'Italia ai mondiali XC in Australia

Canberra: Clamoroso secondo Oro conquistato dall' Italia al Mondiale cross country, per la verità tutti speravano nel successo del fenomeno altoatesino Gerhard Kerschbaumer, e questa notte lo juniores ha confermato quanto di buono si diceva su di lui. Vittoria alla grande, ha chiuso la sua gara lunga 32,35 km in 1:31:01, secondo a 1' 19'' il portoghese Reis Paulo Ricardo Marinheriro, e bronzo alla svizzera ancon Reto Indergand. Dopo una prima parte della gara di attesa, ma sempre davanti, l' attacco decisivo di Kerschbaumer c' è stato nel quarto giro ha lanciato l' attacco riuscendo a staccare i suoi due compagni di fuga, il portoghese e lo svizzero che poi lo affiancheranno sul podio. Il quinto ed ultimo giro ha dovuto solo controllare la corsa, evitando rischi in attesa di tagliare trionfalmente il traguardo. Ottavo Luca Braidot a 3' 38'', diciottesimo Daniele Braidot a 7' 06'', ventinovesimo a 9' 43'' Nicholas Pettinà che per la cronaca alla vigilia aveva detto che diversamente dagli altri compagni di squadra, il percorso non era l' ideale per le sue caratteristiche, comunque una grande esperienza per tutti i ragazzi. Fantastico anno quello di Kerschbaumer, 18enne grandissima promessa della mountain bike italiana che arriva dalla Val d' Isarco, quest' anno ha centrato tutti gli obiettivi, Campione d' Europa in Olandsa, d' Italia presso il Castello di Brescia e oggi sul tetto del Mondo. Corre con la squadra di St. Lorenzen. Due ori mondiali, incredibilte, grande ItaliaSeguiranno notizie più dettagliati. Domani (stanotte) gareggeranno invece gli under 23 e noi avremo al via Cristian Cominelli. Ordine d' arrivo juniores 1 Kerschbaumer Gerhard Italy 1:31:01 2 Marinheiro Ricardo Paulo Reis Portugal +01:19 3 3 Indergand Reto Switzerland +01:34 4 Stirnemann Matthias Switzerland +01:38 5 Ludvigsson Tobias Sweden +03:19 6 Drechou Hugo France +03:32 7 Schelb Julian Germany +03:38 8 Braidot Luca Italy +03:38 9 Paprstka Tomas Czech Republic +04:57 10 Rodrigues David Miguel Costa Portugal +05:26 13 Braidot Daniele Italy +07:06 29 Pettina Nicholas Italy +09:43 MedagliereItalia 2 OriFrancia 1 Oro, 2 BronziPolonia 1 OroSvizzera 1 Argento, 1 BronzoCanada, Svezia, Portogallo, 1 Argento

mercoledì 2 settembre 2009

Oro alla Francia nella yunior femminile


Canberra: Il secondo Oro del cross country è stato assegnato nella nottata alla juniores francese Pauline Ferrand Prevot che ha vinto in 1:05:23, argento alla Svizzera con Michelle Hediger, giunta al traguardo dopo 33'' e terza Candice Neethling sudafricana, staccata di poco più di un minuto. Quarta una tedesca e quinta una israeliana. Oggi non hanno corso le ragazze italiane, infatti la nazionale non ha convocato nessuna juniores e nessuna under 23.

Risultati Team Olympia alla Folgaria Megabike

Al via della Gibo Simoni Marathon disputata a Folgaria c'era tutto il Team Olympia per rendere onore al campione trentino Gilberto Simoni, il biker della Diquigiovanni che nell'off road utilizza bike Olympia. Come sempre Marzio Deho non si è risparmiato e ha regalato a tutti gli appassionati di questo sport una spettacolare performance. Autore di un'ottima rimonta sul battistrada Paez che, complice anche una foratura di quest'ultimo, lo ha portato al comando della gara si è dovuto arrendere alla caparbietà del colombiano che riprende il comando della gara fin sotto lo striscione d'arrivo. Per Marzio Deho un ottimo secondo posto e la dimostrazione di essere ancora uno dei migliori interpreti della disciplina. Sesto posto per il padrone di casa Gilberto Simoni che lamenta un po' di stanchezza in questa parte di stagione,dodicesimo posto per Agostino Andreis, sedicesimo classificato Nicola Dalto.Domenica 6 settembre il Team Olympia dà appuntamento alla XII GF Tre Valli a Tregnago (VR) ed alla Civetta Superbike di Alleghe (BL).comunicato stampa

Nicola Dalto leader alla Serenissima coppa Veneto!

Mancano pochi giorni, ma fate ancora in tempo: scadono infatti venerdì 3 settembre le iscrizioni alla dodicesima edizione della gara di Alleghe, una tra le più belle ed emozionanti dell'intero panorama nazionale. Oltre alla pedalata ed al percorso classic, accessibili a tutti coloro che possiedono una discreta preparazione, il comitato organizzatore ha introdotto il marathon, riservato ai veri duri: 80 km per oltre 3150 metri di dislivello. I panorami del comprensorio faranno da cornice ad una gara che si preannuncia combattuta: chi vuol portare la maglia di leader fino in fondo deve sicuramente affrontare i sentieri tra il Pelmo ed il Civetta.Con la manifestazione organizzata da Erminio Ferretto e dal suo staff si chiude il trittico bellunese, ma il circuito non conosce soste: non dovete dimenticare che il 13 ed il 20 sono in programma le ultime due gare, Custozabike e Grappissima, le cui macchine organizzative girano a pieno regime e che vedono arrivare già un buon numero di iscrizioni. La Serenissima-CoppaVenetoZerowind sarà inoltre presente con un suo stand ad Expobici, partner del circuito, presso PadovaFiere dal 19 al 21 settembre: un'occasione per vedere insieme le novità della stagione 2010. Per quanto riguarda le classifiche ecco la situazione aggiornata dopo la Prealpi Bike Run Marathon.
Maglia Oro Elite Uomini Dalto Nicola Maglia Bianca Under 23 e Junior Bastianel Marco Maglia Rosa Elite Donne Lazzaro Ilenia Maglia Fucsia Donne Master Maniago Paola Maglia Verde a Tempo Canale Nereo Maglia Porpora Leader Master Canale Nereo Maglia Azzurra Sportmaster Capuzzo Fabio Maglia Azzurra Leader M 1 Terrin Nicola Maglia Azzurra Leader M 2 Zanandrea Luca Maglia Azzurra Leader M 3 Canale Nereo Maglia Azzurra Leader M 4 Cecchetto Renato Maglia Azzurra Leader M 5 Milanetto Massimo Maglia Azzurra Leader M 6+ Maltauro Ruggero comunicato stampa

martedì 1 settembre 2009

Mondiali XC Camberra: una grande Italia vince il team relay

Canberra: Fantastico Oro conquistato dall' Italia nella giornata d' apertura dei Campionati Mondiali in programma in Australia. Il quartetto azzurro formato da Marco Aurelio Fontana, Gerhard Kerschbaumer, Eva Lechner e Cristian Cominelli ha conquistato la medaglia d' oro con il tempo finale di 1:14:02, precedendo con l' ultimo staffettista, di soli 6 secondi la nazionale canadese (Gagna, Kabush, Guthrie, Pendrel) e di 8 secondi la Francia (Vuillermoz, Ravanel, Drechou, Rode Ravanel Cecil). Seguiranno notizie più dettagliate, per la cronaca Fontana e Kerschnaumer hanno girato quasi nello stesso tempo 17:25 il primo, 17:27 l' altoatesino. Nel primo giro c'era al comando la Svizzera con Vogel davanti alla Svezia e all' Italia (Fontana), ma tutti uno dietro l' altro. Nel secondo giro Italia al comando con Kerschbaumer, seguita dalla Francia e dal Canada, quindi nella terza frazione affrontata dalla Lechner l' Italia è scesa in terza posizione, preceduta dai battistrada francesi (Drecho) e dal Canada. Decisivo l' ultimo staffettista Cristian Cominelli che ha portato l' Italia nuovamente in testa e ha permesso la conquista dell' Oro. 19 le nazioni al via, maglia nera al Giappone staccato di oltre nove primi.

Finita la stagione col 4° posto al Trofeo D'Autunno

Dopo il terzo posto di S.stino di Livenza e le non brillanti prestazioni di Porto Viro ed Adria, mi sono parzialmente riscattato a Rottanov...