venerdì 31 ottobre 2008

Marzio perde la leadership all'Arabian Trophy

La sfortuna si accanisce contro Marzio Deho, che colleziona ben cinque forature nella quinta frazione dell'Arabian Trophy. Pur rimanendo in seconda posizione in classifica, il divario da Maxime Marotte è vicino ai 35 minuti, al termine del massacrante tappone di giovedì.Si avvia verso la conclusione l'Arabian Trophy 2008, con l'ultima tappa di venerdì. Passati i primi giorni con tappe più 'desertiche', la carovana si è spostata tra le rocciose e spoglie montagne che hanno dato vita a due tappe in uno scenario stupendo. Si è cominciato mercoledì mattina, per raggiungere la località di Jalardah, per cominciare la quarta tappa. Dopo un avvio ancora su piste sabbiose, il terreno lascia spazio alle rocce per cominciare dei saliscendi su di un paesaggio quasi lunare. Dopo l'attraversamento di qualche villaggio si comincia a salire sul serio, per poi ridiscendere in picchiata e tornare in su verso il bivacco di Bagrana, dove i corridori passeranno la notte, al termine di 55 km. A fare la selezione basta poco: nei primi tratti di sabbia non tutti riescono a fare traiettorie buone, e rimangono in testa solo Marzio Deho e Maxime Marotte, incrementando senza problemi il vantaggio sugli inseguitori. Sulle salite della seconda parte di gara il francese allunga il passo con decisione, ma il bergamasco controlla attardato di qualche manciata di secondi. Sul traguardo di Bagrana vince così Marotte, precedendo Marzio Deho dopo 29 secondi e Steven Garcin, più staccato. Marotte conquista così la leadership della gara, alla vigilia del tappone più duro e selettivo, dimostrando il suo buono stato di forma che lo ha portato a vincere il campionato francese U23 e terminare terzo alla Roc d'Azur attardato di 6 secondi da Paulissen. La sera al bivacco non sono previsti spettacoli, anche perchè il primo desiderio di ogni corridore è quello di recuperare energie per la tappa dell'indomani.(La salita finale verso Bagrana)Suona presto la sveglia al campo di Bagrana, alle 5.15 locali i corridori si apprestano a far colazione, mentre è ancora buio e la temperatura è bassa, vista anche la quota vicina ai 2000 metri. Ancora un trasferimento con autobus, verso Al Shaeira, distante una quarantina di minuti. C'è però un imprevisto, a pochi km dall'arrivo un grosso masso sbarra la strada ai bus, ed i corridori vengono caricati nel rimorchio di un camioncino fino a raggiungere l'area di partenza. La tappa prevede 55 km molto duri, sia per le salite, sia per l'attraversamento di un greto di torrente (wadi) per quasi 15 km. Partenza in discesa, per percorrere poi una durissima salita con pendenze vicino al 20%, e velocissima picchiata su insidiose pietraie verso il fondovalle. Da qui il wadi, prima in discesa poi in salita, che ha messo a dura prova gambe e braccia dei corridori costretti a pedalare tra rocce, sabbia e ghiaia a rendere difficoltosa la marcia. Raggiunto il villaggio di Loup, si saliva di nuovo verso Al Shaeira, con ancora pendenze quasi costantemente superiori al 10% per 13 km. Il dislivello dichiarato, di 'soli' 1600 metri, come al solito porta a sottostimare le tappe poichè il caldo e l'altitudine sembrano moltiplicare le salite. Si comincia a scendere, ma dopo pochi km Marzio Deho incappa in una foratura. Ripara, aiutato anche dagli altri italiani e riparte, ma dopo sole alcune decine di metri la gomma è ancora a terra, di nuovo ripara e si lancia all'inseguimento. Riesce a riportarsi sotto ai primi, ma da qui in poi bucherà ancora altre tre volte, così come tanti altri corridori alle prese con problemi alla bicicletta, tra cui Jean-Christophe Peraud. Brutta caduta invece per il principe Al-Faysal, che scivola in discesa e deve ritirarsi per le ferite, suturate con sette punti sul braccio e tre sulla gamba. Il finale, tutto in salita, è quindi una cavalcata per Maxime Marotte, che così ipoteca il successo finale ad una tappa dal termine. La tappa di venerdì non sarà però una passeggiata, ci saranno ancora salite anche se il kilometraggio è piuttosto ridotto.(Il bivacco al termine della quarta tappa)CLASSIFICA QUARTA TAPPA1) Maxime Marotte (FRA - Team BH Suntour)2) Marzio Deho (ITA - Olympia)3) Steven Garcin (FRA - Team BH Suntour)4) David Voll (GER - Texpa Simplon)5) Arnaud Grosjean (FRA - Team BH Suntour)6) Nicolas Buchet (FRA - Team Beamus de Venise)7) Florent Pellizzari (FRA - Egobike Safety Jogger)8) Jean-Christophe Peraud (FRA - Team Orbea)9) Emmanuel Morel (FRA - Team Sojasun)10) Andrea Berlusconi (ITA - MTB Falchi Blu)
CLASSIFICA QUINTA TAPPA1) Maxime Marotte (FRA - Team BH Suntour)2) Steven Garcin (FRA - Team BH Suntour)3) Nicolas Buchet (FRA - Team Beamus de Venise)4) David Voll (GER - Texpa Simplon)5) Arnaud Grosjean (FRA - Team BH Suntour)6) Marzio Deho (ITA - Olympia)7) Josè Iniguez (SPA - Team Planete 2 Routes)8) Andrea Berlusconi (ITA - MTB Falchi Blu)9) Bjorn Teani (FRA - Team CMT)10) Chevret Benjamin (FRA - Team BH Suntour)CLASIFICA GENERALE DOPO CINQUE TAPPE1) Maxime Marotte (FRA - Team BH Suntour)2) Marzio Deho (ITA - Olympia)3) Arnaud Grosjean (FRA - Team BH Suntour)4) David Voll (GER - Texpa Simplon)5) Steven Garcin (FRA - Team BH Suntour)6) Nicolas Buchet (FRA - Team Beamus de Venise)7) Andrea Berlusconi (ITA - MTB Falchi Blu)8) Emmanuel Morel (FRA - Team Sojasun)9) Josè Iniguez (SPA - Team Planete 2 Routes)10) Bjorn Teani (FRA - Team CMT)

mercoledì 29 ottobre 2008

Calendario gare MTB novembre dicembre

16 novembre Ottava Presa di Caorle Trofeo Autunno
23 Novembre S.Maria di Sala Trofeo Autunno
09 NOVEMBRE RONCHIS (UD) www.radicalbikers.it
16 NOVEMBRE BUIA (UD) "
23 NOVEMBRE TORLANO (UD) "
30 NOVEMBRE LIGNANO (UD) "
07 DICEMBRE DOBERDO’ (GO) "
08 DICEMBRE AVIANO (PN) "
14 DICEMBRE LUCINICO (GO) "

Marzio momentaneamente primo all'Arabian Trophy


Terza tappa dell'Arabian Trophy con partenza ed arrivo a Tamalah. Una tappa definita sulla carta 'interlocutoria', ma che si è dimostrata selettiva oltre le aspettative. E' stata gara vera sin dall'inizio, ed il successo è andato di nuovo a Marzio Deho, dopo la vittoria nella prima tappa.Una mezzoretta di trasferimento da Taif ed i corridori raggiungono la località di Tamalah, dove si trova una nuovissima scuola per bambini e ragazzi. Sono proprio loro ad accogliere festosamente i partecipanti dell'Arabian Trophy, assiepando la zona di partenza. Solo 30 km da percorrere, con 730 metri di dislivello, tuttavia su salite dalle pendenze davvero importanti e sfiorando continuamente la quota di 2000 metri. Anche il caldo si è fatto sentire in maniera più marcata, soprattutto nei fondovalle. Partenza su asfalto, per raggiungere una lunga discesa sterrata, dopo di che si cominciava a salire fino all'altopiano di Al Eillà, percorrere un anello, e risalire fino a Tamalah su pendenze attorno al 15%. (La zona di partenza/arrivo della terza frazione)L'inizio della corsa ha lo svolgimento solito delle scorse tappe, col gruppo dei migliori che fa selezione. L'andatura però è subito elevata, tanto che all'inizio della prima salita il drappello di fuggitivi si sfilaccia, perdendo concorrenti, tra cui l'argento olimpico Jean-Christophe Peraud, il vincitore della Transmaurienne 2008 Nicholas Buchet, ed Arnaud Grosjean. Rimangono quindi in testa solo in due, il bergamasco Marzio Deho ed il campione francese U23, Maxime Marotte. La coppia prosegue ad un passo molto forte, ed al loro inseguimento c'è solo il giovane Steven Garcin, già attardato però di alcuni minuti. Percorso lo spettacolare anello sull'altopiano, tra stupendi paesaggi, si torna a scendere verso un wadi, un greto di torrente asciutto. A questo punto si torna verso Tamalah, Marotte affronta la salita davvero fortissimo ma Marzio Deho non molla, rimanendogli a ruota. Nel frattempo Jean-Christophe Peraud deve risolvere alcuni problemi meccanici perdendo diversi minuti, così come il tedesco David Voll, quarto in classifica. (Il podio della terza tappa)Ultimi due km su asfalto in pianura, e la tappa si risolve allo sprint che vede ancora Marzio Deho primeggiare su Maxime Marotte. La classifica vede quindi ancora in testa Marzio Deho, con due secondi e mezzo di vantaggio su Maxime Marotte, mentre gli altri dietro sembrano essere già lontani. Le prossime due tappe saranno decisive, con la quarta frazione da Jalardah a Bagrana dove il gruppo si fermerà per la seconda notte in bivacco nel deserto, e giovedì affronterà quello che è il vero e proprio 'tappone' dell'Arabian Trophy, con i suoi più di 2000 metri di dislivello. Appuntamento quindi tra due giorni per l'aggiornamento sulla quarta e quinta frazione della gara.(I paesaggi attraversati durante la tappa)
CLASSIFICA TERZA TAPPA 1) Marzio Deho (ITA - Olympia)2) Maxime Marotte (FRA - Team BH Suntour)3) Steven Garcin (FRA - Team BH Suntour)4) Arnaud Grosjean (FRA - Team BH Suntour)5) Buchet Nicolas (FRA - Team Beamus de Venise)6) Pellizzari Florent (FRA - Egobike Safety Jogger)7) Emmanuel Morel (FRA - Team Sojasun)8) Chevret Benjamin (FRA - Team BH Suntour)9) David Voll (GER - Texpa Simplon)10) Andrea Berlusconi (ITA - MTB Falchi Blu)
CLASSIFICA GENERALE DOPO LA TERZA TAPPA1) Marzio Deho (ITA - Olympia)2) Maxime Marotte (FRA - Team BH Suntour)3) Arnaud Grosjean (FRA - Team BH Suntour)4) David Voll (GER - Texpa Simplon)5) Jean-Christophe Peraud (FRA - Team Orbea)6) Emmanuel Morel (FRA - Team Sojasun)7) Andrea Berlusconi (ITA - MTB Falchi Blu)8) Steven Garcin (FRA - Team BH Suntour)9) Eric Muller (FRA - Team CMT)10) Buchet Nicolas (FRA - Team Beamus de Venise)
(Andrea Berlusconi)(ph. Andrea Berlusconi/solobike.it)

Agostino Andreis primo a Pionca

Tre titoli provinciali per il Team Olympia. Il veronese precede il compagno di squadra Nicola Dalto; Vittoria anche per Paolo Alverà nella categoria M3.
A Pionca di Vigonza (PD) nella settima prova del Trofeo D'Autunno, gara valida per l'assegnazione del titolo provinciale, successo di Agostino Andreis che ha preceduto il compagno di Team Nicola Dalto, quarto e primo Under Daniel Boschetto.Con questa affermazione il veronese Andreis si è laureato Campione provinciale Elite, titolo che il Team Olympia ha vinto anche con Paolo Alverà nella categoria M3, vincitore assoluto della sua categoria, e Paolo Boscolo nella categoria M4 secondo nella prova di Pionca.
Il capitano Marzio Deho in questi giorni, dal 26 al 31 Ottobre, è impegnato nell'Arabian Trophy, mentre il Team Olympia si concede un periodo di riposo in attesa delle ultime due tappe del Trofeo d'Autunno.

domenica 26 ottobre 2008

Classifiche Trofeo D'autunno Pionca

Allontanati i 'fantasmi' dell'ultima edizione, il sole e la bella giornata sono stati i protagonisti del 2°G.P. Città di Vigonza con l'organizzazione della Sellaronda, diretta da Manfrotto. Circa 300 biker che si sono dati battaglia lungo gli argini del fiume Tergola e la campagna patavina, bello il circuito di oltre 8 km, ripetuto più volte a seconda della categoria. La prova era valida anche come prova unica del Provinciale con il presidente Capuzzo in prima linea a fare gli onori di casa. Partenza colorita con i gonfiabili dell'Elisa, della Blu Bike e dell'Olympia a fare da cornice a questo bel quadro, rovinato nella nottata da alcuni 'vandali' che si sono divertiti a distruggere l'ultima parte del tracciato..Andiamo subito alla cronaca, dal pronostico fin troppo facile, ma vedremo alla fine, partenza alle ore 10,00 davanti gli Elite con Dalto e Andreis della cicli Olympia grandi favoriti, quindi con un giro in meno gli juniores e gli Sportman sempre con quattro tornate. Più staccate le rimanenti categorie e a chiudere la schiera giovanile con un'ottantina di giovani biker divisi tra gli allievi e esordienti. Subito al primo giro si forma al comando la coppia regina con Dalto -Andreis, nulla da fare per un tenace Carraro (Coppi Gazzera) che fa corse a sé sempre nella speranza di recuperare sulla testa, tra gli sportman transitano in tre con Galante(Bike-Tribe) con alla ruota Marian (Velociraptors) e Boschetto alla ricerca del Provinciale dell'Euganea bike.Poco più staccati gli juniores con Metti (Postumia) e Antonello (MC2) alla ricerca del provinciale su tutti. Anche tra gli M1 si nota il passaggio con Simion (Adv-Corratec) al comando più staccato Agricola compagno di squadra che oggi proprio non c'era, (fuso il motore dirà al termine), più incerta tra gli M2 con Cazzaro (FPT), Pittaccolo (Ciro Catena) e Ranzato (team Bellato) a dettare il ritmo, più staccati Baiocchi (Playlife) e Zanini (Rampiclub). Copione annunciato con gli M3-M4, i soliti Alverà(Cicli Olympia) e Morandin (DR sport), leggera supremazia M5 con Stefani della Scavezzon. Non c'è stato l'atteso duello femminile tra la Troldi (Bee On Bike) e la Squarcina (Bike Zordan) nettamente al comando la padovana pluridecorata con un'abissale vantaggio di oltre 3minuti sulla veneziana che deve contenere il ritorno della 'Principessa' Bergamo dei pedali Roventi. La schiera giovanile vede ancora una volta in grande 'spolvero' il lagunare Giraldin 8club Alessandra)che fa sua corsa e tempo nei due giri, arriva pure l'esordiente Nardei (Galvalux) seguito dal neo provinciale Sturaro del vc.Vò. Ultimo giro quindi per juniores-M4-M5- Donne. Continua il passaggio della coppia Olympia, quasi appagati dal distacco, non demorde e continua con grinta il veneziano Carraro, appagato dal gradino più basso del podio. Arrivo allo sprint di forza tra gli juniores, è Metti che lascia alle spalle Antonello, forse pago per il titolo acquisito, buon terzo lo stradista del team Torre Bilato. Inizia lo forcing di Galante tra gli sports, si rialza Agricola e via libera al compagno Simion tra gli M1, Cazzaro oggi sembra volare tiene a distanza Pittaccolo e Ranzato, segnale che sta bene il Veneziano dell'FPT industrie di S.M.di Sala. Continua la marcia del 'cannibale' Alverà, e arrivo per Morandin che continua indisturbato la serie di successi al circuito autunnale. Braccia al cielo anche per Stefani tra gli M5 e poco dopo quasi apparire dal nulla la Squarcina grande dominatrice della prova. Eccoci al settimo epilogo del circuito, (che perde la prova di Rottanova per lavori sull'Adige) ci si aspetta un'assolo o uno sprint a due, nulla di tutto questo; quattro le braccia al cielo e il veronese Andreis a conquistare tappa e maglia con il benestare del protagonista del circuito e compagno di scuderia Nicola Dalto, ormai al sicuro per bissare il secondo finale 'Autunnale'. Arrivi in solitudine per gli Sport-M1-M2-M3 con Galante-Cazzaro-Alverà. E' stata senza dubbio una bella lotta con una bella giornata di sport all'insegna del bel tempo e della sportività. Ecco allora con il presidente Capuzzo a spostarci presso il centro parrocchiale dove ha sede il gruppo Sellaronda per le premiazioni e al vestizione della maglie. Al termine prima di passare alle classifiche di giornata e provinciali una nota positiva per un gruppo di appartenenza alla strada, buono l'impegno organizzativo e il percorso, premiazioni un po' 'tarate' con le classiche Coppe accompagnate comunque dalle borse spesa. (Luciano Martellozzo)Campioni provinciali Padova: Elite: Agostino Andreis (cicli Olympia)MS: Manuel Boschetto (Euganea bike)M1: Mauro Simion (Adv-Corratec)M2: Alessandro Fittipaldi (team Armistizio)M3: Paolo Alverà (cicli Olympia)M4: Paolo Boscolo (cicli Olympia)M5: Paolo Scapinello(Piombinese)Junior: Giacomo Antonello (MC2-Gemin)Femminile: Manuela Mazzorana (Adv-Corratec), Esordienti.:Stefano Sturaro(vc.Vò)Allievi: Davide Chiodin (cc.Este)Classifiche di gara: Elite.1.Agostino Andreis (cicli Olympia);2.Nicola Dalto (idem); 3.Tiziano Carraro (F.C.Gazzera Videa); 4.Daniel Boschetto (1°under) cicli Olympia), 5.Federico Fuser (MC2-Gemin). MasterSport.1.Ivan Galante (Bike Tribe);2.Andrea Marian (Velociraptors),3.Emanuel Boschetto(Euganea bike). M1:1.Mauro Simion (ADV); 2.Simone Piccolo (Rampiclub);3.Ivan Cavasin(Cornuda).M2.1.Alex Cazzaro(FPTind.);2.Michele Pittacolo(Audax C.Catena);3.Ranzato Ruggero (team Bellato).M3:1.Paolo Alverà (cicli Olympia); 2.Andrea Pendini (ADV);3.Roberto Ambrosi (Rampiclub). M4.1.Roberto Morandin( DR-sport);2.Paolo Boscolo(cicli Olympia),3.Flavio Furlanetto(Pedali Roventi).M5:1.Fabrizio Stefani( Scavezzon);2.Stefano Masotti(Perla Verde);3.G.Pietro Garofolin(Colli Euganei).Junior: 1.Marco Metti(Postumia);2.Giacomo Antonello(MC2-Gemin);3.Luca Bilato(team La Torre).Femminile.:1.Monica Squarcina(team Zordan),2.Giovanna Troldi(Bee On Bike);3.Vania Bergamo(Pedali Roventi). Esordienti.Maschile.:1.Nardei Davide(Galvalux); 2.Stefano Sturaro(vc.Vò); 3.Matteo Vendramin( Dopla).Esordienti Femminile.: Emily Corrazin(Ovam).Allievi.maschile .:1.G.Luca Giraldin (club Alessandra);2.Andrea Ostan (Velociraptors);3.Luca De Lorenzi(Galvalux).Allievi femminile.:Serena Perocco(Ovam).

Alla settima del Trofeo D'autunno primo Agostino, secondo Nicola

ciao bikers, oggi alla settima prova del Trofeo D'autunno io e Agostino Andreis abbiamo fatto il vuoto già dal primo giro aumentando col passare dei km il nostro vantaggio, all'ultimo giro poi ci siamo parlati ed abbiamo deciso che la vittoria oggi sarebbe andata a lui! bella la gara ma molto faticosa in quanto quando ci sono così pochi tratti per fare selezione e rifiatare sei sempre a tutta per gestire il vantaggio e arrivi al traguardo stanco morto.Ora per quanto riguarda questo trofeo non disputerò la prova ad Ottava Presa per un impegno inderogabile che ormai ho da molto tempo, ci vedremo quindi all'ultima prova a S.Maria di Sala!Queste di seguito le classifiche open uomini, ciao!!

Classifiche open uomini:
1-Agostino Andreis
2-Nicola Dalto
3-Carraro Tiziano
4-Boschetto Daniel
5-Fuser Federico

venerdì 24 ottobre 2008

A Pionca settima prova Trofeo D'autunno

7ª prova Trofeo d' Autunno - GP Playlife : Giunta alla seconda edizione, riprende dopo tre anni di stop il G.P.città di Vigonza, era il 6 novembre 2005 quando ebbe inizio la prima esperienza nel settore, da parte della Sellaronda di Pionca, diretta dal vulcanico Manfrotto, che vedeva inizialmente svanire i propri sforzi per un vero e proprio nubifragio, tanto da rendere il percorso inagibile, l'idea, allora dal sottoscritto adottata, rese il circuito ridotto a 3 km e due partenze separate, fu comunque un successo e sapete chi risultò vincitore tra gli elite? Il team-manager atleta e dirigente dell'Adv Crivellari che nell'occasione indossò pure la maglia bianca valida per il titolo provinciale, ma questo per i ricordi. Andiamo ora alla seconda edizione, inserita nel circuito lagunare grazie all'interessamento dei presidenti, del societario con Manfrotto e del Provinciale con Capuzzo ecco quindi riprendere il g.p.città di Vigonza e l'Italverniciatura come sponsor principale del sodalizio Patavino, dovrebbe essere uno scontro tra i club della provincia padovana con la cicli Olympia di Piove di Sacco e l'Adv-Corratec ormai tutti a corto di 'batterie' per l'intensa stagione.Una schiera dai reduci dalla coppa Colli saranno al via, potremmo definirla come una sfida 'amichevole' tra FCI e Enti, visto che il titolo Provinciale in palio è per i soli tesserati FCI. Bando alle 'ciance'e andiamo alla prova: il fiume Tergola con i saliscendi, il pioppeto con il single-track faranno la selezione del circuito di 8,3 km e verrà ripetuto 4volte per Elite- Sport.M1-M2.M3, tre i giri per junior-M4-M5 e Femminile, 2 tornate per le giovanili. La partenza alle 10,00 presso la scuola e il campo sportivo e se la media sarà alta lo spettacolo è assicurato. Per le news dopo l'attesa per il finale con Simoni, Deho,Cattaneo,Bertolini e Ballan, Tosatto in veste di ospiti del negozio Passione, viene confermata la presenza (nella pista permanente di Sportyland a Caorle, nella penultima prova del circuito Lagunare) dell'ex stradista e vincitore del Montello 2008 Mirco Celestino, accompagnato dall'Europeo Lazzaroni e tutto lo staff del team Alba Orobia bike . (Luciano Martellozzo)

lunedì 20 ottobre 2008

Classifiche S.Anna, Trofeo D'autunno


Ciao, ieri finita la gara di S.Anna sono andato al matrimonio di mia cugina Anna, con la vittoria di ieri sono arrivato a 123 vittorie in 15 anni di attività, sono molto soddisfatto per come sto concludendo questa stagione agonistica soprattutto perchè mi sento bene e mi senbra di aver risolto i miei problemi alla schiena che mi avevano penalizzato nella prima parte di stagione, il prossimo anno sono confermato al GS Cicli Olympia!Queste di seguito le classifiche della gara di ieri:
Open:1.Nicola Dalto(cicli Olympia);2. Tiziano Carraro(F.C.Gazzera Videa);3.Daniel Boschetto 1°under(cicli Olympia),4.Federico Fuser(MC2-Gemin);5.Alessandro Moras(vc.Bianchin);6.Ivo Zulian(Bike Pro Action); 7.Michele Grotto(G.M.Action);8.Marco Santinello(MC2-Gemin);9.Manuel Vego Scocco(Olympia);10.Matteo Pesci(team Pamini) Sport.1.Ivan Galante(Bike Tribe);2.Alessandro Falcomer(Perla Verde); 3.Christian Goller(Rampiclub). M1:1.Mauro Simion(ADV-Corratec);2.Simone Piccolo(Rampiclub);3.Ivan Cavasin(Cornuda). M2:1.Ruggero Ranzato(Team Bellato);2.Alex Cazzaro(FPT ind.);3.Stefano Zanini(Rampiclub).M3.1.Nicola Gazzetta (ciclo Delta);2.Renato Zanuzzi(Scavezzon);3.Roberto Ambrosi (Rampiclub). M4.:1.Roberto Morandin(DR sport);2.Paolo Boscolo(Olympia);3.Cristiano Cassetta(Club Alessandra).M5.1.Fabrizio Stefani(Scavezzon);2.Stefano Masotti(Perla Verde);3.Paolo Vanzella(Vittorio Veneto).Junior:1.Marco Metti( Postumia);2.Nicolò Ferrazzo(Bike Tribe);3.Giacomo Antonello(Mc2-Gemin).Femminile.1.Giovanna Troldi(Bee On Bike);2.Meriziana Florian(Perla Verde);3. Manuela Mazzorana(Adv-Corratec). Allievi-maschile.:G.Luca Giraldin(club Alessandra)Allievi femminile:Serena Perocco(Ovam).Esordienti maschile.:Davide Nardei(Galvalux);Esordienti femminile.:Emily Corazzin(Ovam)

Agostino Andreis ottimo settimo alla Colline Moreniche

Buona condizione per Agostino che è riuscito a piazzarsi settimo assoluto alla granfondo a Cavriana denominata GF Colline Moreniche, speriamo domenica prossima al Trofeo D'autunno a Pionca di esserci tutti e due, la gara sarà anche valida come prova unica di campionato provinciale di Padova.
Classifiche GF Colline Moreniche:
1° Umberto Corti (CBE Tecnoimpianti Merida) Km 55 in 1h 58' 20', alla media di Km/h 28,90. 2. Alexey Medvedev (Russia - NSR Torrevilla MTB) s. t. 3° Mike Felderer (Sitesi Corse) a 1''; 4° Ramon Bianchi (G. S. ScottRacing Team) a 6''; 5° Martino Fruet (L'Arcobaleno Carraro Team) a 7''; 6° Periklis Ilisa (Grecia - ISD International Team) a 11''; 7° Agostino Andreis (G.S. Cicli Olympia) a 11''

domenica 19 ottobre 2008

Uno, due, tre vittoria numero123...

Successo di pubblico e di partecipazione alla sesta tappa del trofeo d' Autunno a S.Anna di Chioggia con l'organizzazione del club Alessandra il Sorriso. Sfiorata quota 300 partecipanti e spettacolo assicurato, a fare da cornice il fiume Adige con i saliscendi e il fondo sabbioso della pineta del bosco Nordio. E' stata una gara dura e selettiva il parere a caldo dei protagonisti, quinto successo stagionale e 123° assoluto per il trevigiano Nicola Dalto della cicli Olympia, partito subito all'attacco, il solo Moras ha cercato, forzando non poco a tenere le debite distanze, sforzo che poi ha pagato, mentre recupera e prende confidenza con il mezzo delle ruote grasse Carraro, dilettante della Coppi Gazzera, buon secondo, terzo gradino del podio per Boschetto della cicli Olympia e primo under. Quattro i giri del circuito di oltre 8km, 3 per gli junior- donne-M4-M5 e 2 per le giovanili ( anche oggi numerose con oltre un centinaio di atleti). Primo passaggio con in testa Dalto e Moras secondo(v.c.Bianchin) ecco in evidenza Galante del Bike Tribe tra gli sportman, in grande spolvero tra i M2 Ranzato (team Bellato) alla ricerca del primo centro stagionale, subito a ridosso dei migliori, si nota la supremazia di Morandin (DR sport) tra i M4 e Stefani (Scavezzon) tra gli M5, ancora fasi di 'studio' per le rimanenti categorie. Secondo passaggio e già arrivo per le giovanili, ecco spuntare il giovane beniamino di casa Giraldin del team organizzatore Club Alessandra, braccia al cielo e terzo centro stagionale nel circuito. Arrivo per gli esordienti con Nardei del gruppo Galvalux già vincitore domenica scorsa a S.Stino, transitano per l'ultima tornata pure la femminile con la Troldi (Bee On Bike) che non riesce a liberarsi della Florian della Perla Verde anche gli M4-M5 all'ultimo giro, con gli' assoli' di Morandin e Stefani. Terza tornata e passaggi, dopo Dalto ancora in veste di 'lepre' con Moras raggiunto da un'infaticabile Carraro a cercare di recuperare sul leader (oltre 1 minuto) seguito da:Boschetto (Olympia), Fuser(MC2Gemin) e Galante (bike Tribe) ormai al 'sicuro' tra gli Sport, più staccati Falcomer(Perla Verde) e Goller (Rampiclub). Ritorna al successo Metti del Postumia tra gli junior davanti a Ferrazzo(Bike Tribe) e Antonello(MC2), arrivo per Morandin (DR Soprt) tra i M4, Stefani (Scavezzon) per gli M5 . La Troldi fatica non poco a distanziare di alcuni metri la Florian della Perla Verde per aggiudicarsi il quinto centro stagionale. Ecco l'epilogo come detto 123° successo in carriera per il Trevigiano in forza al team di Piove di Sacco diretto da Pizzo della cicli Olympia, arrivo a due con Carraro buon secondo tra gli elite, arrivo pure per lo sportman Galante del bike Tribe di Salgareda al secondo centro stagionale. Ma ecco, per la cronaca il personaggio di giornata tra gli M2, pensate dopo 6anni e un brutto incidente, torna al successo il portacolori del team Bellato Ranzato, stacca Cazzaro (FPT ind.) e Zanini del Rampiclub. E'la volta degli M1, secondo successo per il veneziano, portacolori dell'Adv-Corratec Simion, vero dominatore di categoria. Rimane la categoria più incerta, arrivo allo sprint per 3 come la categoria, la spunta a sorpresa Gazzetta del ciclo Delta sul vincitore della passata edizione Zanuzzi della Scavezzon, e Ambrosi super piazzato del Rampiclub. Va in cantiere la sesta prova, ottima l'organizzazione del club Alessandra diretta da: Gibin, ristoro nutrito a livello G.Fondo, ottimo il pacco gara con i prodotti ortofrutticoli locali, premiazioni numerose con oltre un centinaio di premi, un grazie alla logistica dei sportivissimi gestori del ristorante Baldin, nessuna lamentela e incidente , ( a proposito i migliori auguri all'atleta Bellemo dell'FPT ind. che domenica a S.Stino a riportato una brutta frattura) un pensiero finale a Marco Bui nel ruolo di imprenditore che ieri (sabato) inaugurato il negozio di biciclette, auguri per l'attività e un augurio perché possa presto tornare competitivo. Non mi resta che darVi l'appuntamento a domenica prossima a Pionca con la Sellaronda valida per il titolo provinciale Patavino, settima prova del circuito Autunnale Playlife-Passione. Martellozzo Luciano Classifiche: Open:1.Nicola Dalto(cicli Olympia);2. Tiziano Carraro(F.C.Gazzera Videa);3.Daniel Boschetto 1°under(cicli Olympia),4.Federico Fuser(MC2-Gemin);5.Alessandro Moras(vc.Bianchin);6.Ivo Zulian(Bike Pro Action); 7.Michele Grotto(G.M.Action);8.Marco Santinello(MC2-Gemin);9.Manuel Vego Scocco(Olympia);10.Matteo Pesci(team Pamini) Sport.1.Ivan Galante(Bike Tribe);2.Alessandro Falcomer(Perla Verde); 3.Christian Goller(Rampiclub). M1:1.Mauro Simion(ADV-Corratec);2.Simone Piccolo(Rampiclub);3.Ivan Cavasin(Cornuda). M2:1.Ruggero Ranzato(Team Bellato);2.Alex Cazzaro(FPT ind.);3.Stefano Zanini(Rampiclub).M3.1.Nicola Gazzetta (ciclo Delta);2.Renato Zanuzzi(Scavezzon);3.Roberto Ambrosi (Rampiclub). M4.:1.Roberto Morandin(DR sport);2.Paolo Boscolo(Olympia);3.Cristiano Cassetta(Club Alessandra).M5.1.Fabrizio Stefani(Scavezzon);2.Stefano Masotti(Perla Verde);3.Paolo Vanzella(Vittorio Veneto).Junior:1.Marco Metti( Postumia);2.Nicolò Ferrazzo(Bike Tribe);3.Giacomo Antonello(Mc2-Gemin).Femminile.1.Giovanna Troldi(Bee On Bike);2.Meriziana Florian(Perla Verde);3. Manuela Mazzorana(Adv-Corratec). Allievi-maschile.:G.Luca Giraldin(club Alessandra)Allievi femminile:Serena Perocco(Ovam).Esordienti maschile.:Davide Nardei(Galvalux);Esordienti femminile.:Emily Corazzin(Ovam)

giovedì 16 ottobre 2008

sesta prova Trofeo D'autunno

Tutto è pronto a S.Anna di Chioggia ad ospitare la 6^ Prova del trofeo d'Autunno Playlife- Passione, il teatro della prova, tra le più anziane del settore, che conta oltre 20 anni dalla prima edizione (con l'organizzazione del circolo ARCI Martiri Baldin e la collaborazione dell'ex azzurro della pista Ermanno Baldin) ed un albo d'oro di tutto rispetto con nomi del calibro di i vari Therkasoff, Vandelli, Bramati, Pontoni, Bilato, Bui e di pro come Leoni, Pagnin, Crepaldi e Ferro. Assicurata anche la presenza di Martinello, grande amico della famiglia Baldin. Per la femminile presente Troldi, vincitrice delle ultime edizioni.Si vedranno gli argini del fiume Adige vestiti a festa, con i saliscendi e la pineta del bosco Nordio( Grazie al gruppo della Forestale per l'apertura dei cancelli dell'area protetta), poi, a rendere selettivo un percorso che misura 9km, il misto- sabbioso e l'attraversamento dei campi del famoso radicchio di Chioggia. Il tutto verrà ripetuto per 4 volte per le categorie Elite-sport-M1-M2-M3, 3 le tornate per junior-donne M4-M5 e due giri per le giovanili(previste numerose). La prova sarà valida per il provinciale e si avvarrà della regia del presidente del club Alessandra il Sorriso, che conta oltre 500 iscritti, Mariano Gibin. Per la parte del fuoristrada la gestione del duo Ferro-De Boni e la stretta collaborazione di Ermanno Baldin, il primo a credere nel movimento delle ruote grasse. La partenza sarà alle 10,00 presso il ristorante da Baldin, come pacco gara a tutti gli iscritti i prodotti ortofrutticoli locali con in testa il radicchio di Chioggia. Il grazie và al team Olympia ed al suo team Manager Marino Pizzo che crede nella nostra promozione tanto da fare il possibile affinchè nell'ultima prova a S.Maria di Sala, con l'FPT industrie e il negozio Passione, di avere l'intero Gruppo Diguigiovanni- Androni capitanato da Gilberto Simoni, oltre a Marzio Deho e Jonny Cattaneo e tutto lo staff. Un bel regalo non c'è che dire. L'umiltà e la promozione a volte premiano. (Luciano Martellozzo)

mercoledì 15 ottobre 2008

Dalto primo a S.Stino, Deho secondo in Messico

Marzio Deho e Johnny Cattaneo mattatori della gara messicana; Nicola Dalto e Paolo Alverà (M3) trionfano nel Trofeo D'Autunno.
I due bergamaschi Johnny Cattaneo, Diquigiovanni Androni Giocattoli del quale Olympia è sponsor tecnico, e Marzio Deho sono stati gli assoluti protagonisti della 12ma edizione della Chupacabras, la gara messicana più prestigiosa.I due alfieri italiani in sella alle loro bike Olympia hanno impresso il loro ritmo e dopo 45 chilometri si sono involati in una cavalcata solitaria: all'arrivo primo Cattaneo che ha preceduto il compagno d'avventura Deho.
Oggi Cattaneo tornerà in Italia dove la prossima domenica sarà presente a Cavriana nella GF Colline Morenica, mentre Deho è già in viaggio per il Brasile dove si cimenterà nell''Iron bike do Brasil.
A S. Stino di Livenza,nella 5^ tappa del Trofeo d'Autunno, successo del trevigiano Nicola Dalto che bissa il successo dello scorso anno, quarto il compagno di Team Daniel Boschetto. Paolo Alverà si aggiudica la cateria Master3, mentre Paolo Boscolo ha chiuso quinto nella categoria Master4.
Nel Tour de Niard (BS) il bergamasco Josef Mostosi ha concluso al terzo posto assoluto aggiudicandosi la vittoria nella categoria Master2.
Prossimi appuntamenti: Domenica 19 ottobre con l' Iron Bike do Brasil per il capitano Marzio Deho mentre il resto del Team si dividerà tra la 6^ prova del Trofeo d'Autunno a S.Anna di Chioggia (VE) e la G.F. delle Colline Moreniche a Cavriana (MN).

domenica 12 ottobre 2008

Classifiche S.Stino, Trofeo D'autunno

Giornata primaverile con successo di pubblico e partecipazione per oltre 250 atleti che si sono dati battaglia lungo gli impegnati strappi degli argini del Malgher e Livenza, altri fiumi veneti che dopo il Piave, il Canalbianco e il Po, fanno da cornice al Trofeo Autunnale, marchiato Playlife-Passione. La partenza puntuale nel centro storico di S.Stino di Livenza alle 10,00, in prima fila gli Elite con gli junior, 4 e 3 i giri, più staccate tra loro, le rimanenti categorie. Partenza a razzo per il protagonista della passata edizione Dalto (Olympia) cerca di tenere lo junior Pettinà (ADV), più staccato l'under Moras del VC Bianchin, impiegano circa 20 minuti a compiere il giro di 8 km e quasi 30minuti per il primo, per la sola categoria esordienti ecco allora il primo vincitore di giornata Nardei del gruppo Galvalux alza le braccia al cielo idem per la giovanissima Corazzin dell'Ovam tra le ragazzine. Ma entriamo nel vivo, concluso il primo ecco la moto apri corsa per il secondo giro, la segue, il protagonista di giornata Dalto , staccato Pettinà per l'ultimo giro ma nettamente al comando tra gli junior,ecco pure Moras,seguono le categorie amatoriali e in grande spolvero il portacolori dell'Adv Agricola già netto il vantaggio sul compagno Simion e Centis del Bandiziol s.c.. Incerto il passaggio per gli sportman con Galante (Bike Tribe) seguito da De Cecco(Buje) e Falcomer (Perla Verde). Bella e avvincente la lotta tra gli M2 con Pittaccolo (Audax Ciro Catena) alla ricerca della prima al trofeo, con Cazzaro (FPT) che non molla, generoso come sempre Zanini (Rampiclub) e il nuovo entrato Margonari(Carpentari), un quartetto di classe. Via libera per gli M3-M4 con i 'soliti' Alverà(Olympia) e Morandin (DR Sport) già all'ultimo giro. Più incerta la M5 con Stefani(Scavezzon) Masotti (Perla Verde), come da copione per la Troldi (Bee On Bike)nella femminile già saldamente al comando. Ma ecco l'arrivo degli Allievi e sprint ristretto a tre con Ostan (Velociraptors) che si impone sul Veneziano del club Alessandra Giraldin e l'ottimo De Lorenzi(Galvalux).Una manciata di secondi nella femminile ad imporsi l'atleta dell'uc.Mirano:Zorzetto sulla:Perocco (Ovam). Eccoci al terzo passaggio il rombo del fuoristrada ad annunciare la passerella del portacolori del team Padovano diretto da Pizzo Dalto, mentre arrivo per junior, M4-M5 e Femminle. Arrivo per l'azzurro vice campione Italiano Pettinà, lo junior in forza al team diretto da Pendini e Crivellari fa suo il G.Premio e il tempo nei 3 giri. Transita il giovane under Moras, azione solitaria per Agricola tra gli M1, non cambia praticamente nulla nelle rimanenti categorie se non l'arrivo per Morandin tra gli M4, profeta in patria, verrebbe da dire per gli M5 al secondo centro stagionale Masotti della Perla Verde che regola uno 'scarico' Stefani della Scavezzon. Arrivo pure per la Troldi al 4° centro dopo :Maser-Sambughè-Noventa,più staccate Mazzorana(Adv) e Florian(Perla Verde). Ottimo esordio per l'atleta del Playlife Passione Libralato quinta, dietro alla Teso della Perla. Eccoci all'epilogo con l'alfiere Olympia al 4° centro stagionale(dopo Eraclea-Maser-Noventa), Nicola Dalto bissa il successo della passata edizione, tutti arrivi con Agricola dominatore tra gli M1, sprint di forza per il portacolori del Bike Tribe Galante su Falcomer e De Cecco per gli Sportman. Incertissimo l'arrivo incertissimo con il primo successo al trofeo del friulano Pittaccolo che sprinta sul veneziano dell'FPT. Cazzarro, qualche metro e sprint per il podio con Zanini su Margonari ,senza storia l'arrivo nei M3 con il Trentino Alverà dominatore indiscusso Che altro aggiungere, va in cantiere una prova bella e difficile con i giovani anche oggi protagonisti se gli esordienti e allievi sono dei bravi 'scolari'che si impegnano, gli junior rappresentano il prossimo futuro e tra questi, qualche buon segnale si nota, un po' di commozione per il ritorno al successo di Pittaccolo dopo il terribile incidente; buona l'organizzazione del gruppo di Dante Bigaran con l'associazione famiglie di S.Stefano e la Perla verde di Eraclea con Beppe Clementi, l'appuntamento a domenica prossima a S.Anna di Chioggia con il club Alessandra diretto da Ferro e Cibin e la regia di Baldin, dove la pineta, il bosco Nordio, con gli argini del Brenta e l'attraversamento dei campi di radicchio faranno la naturale selezione. ( Luciano Martellozzo)
Elite- Under 23. 1. Nicola Dalto(cicli Olympia); 2.Alessandro Moras (vc.Bianchin -1°under);3.Tiziano Carraro(F.C.Gazzera Videa); 4.Daniel Boschetto(cicli Olympia); 5.G.Maria Falasco(MC2). MasterSport.1.Ivan Galante(Bike Tribe); 2.Alessandro Falcomer(Perla Verde); 3.Giorgio De Cecco(Buje);4.Andrea Marian(Velociraptors); 5.Christian Goller8Rampiclub). M1.1.Marco Agricola(Adv-Corratec),2.Mauro Simion(idem); 3.Claudio Centis(Bandiziol); 4.Silvano Rossi(Vimotorsport); 5.Simone Piccolo (Rampiclub) M2.1.Michele Pittaccolo(Audax-Ciro Catena),2.Alex Cazzarro(FPT- ind.) 3.Stefano Zanini(Rampiclub),4.Mauro Margonari(Team Carpentari);5.Paolo Baiocchi(Playlife Passione).M3.1.Paolo Alverà(cicli Olympia);2.Roberto Ambrosi(Rampiclub);3.Mario Corazzin(Ovam);4.Mauro Zulianello(Perla verde);5.Fabio Spolaor(Adv-Corratec).M4:1.Roberto Morandin(DR sport);;2.Giorgio Padoan(club Alessandra);3.Flavio Furlanetto(Pedali Roventi);4.Dino Fresh(Velociraptors);5.Paolo Boscolo(Olympia).M5:1.Stefano Masotti (Perla Verde);2.Fabrizio Stefani (Scavezzon);3.Ruggero Miano(Scavezzon);4.Paolo Vanzella(V.Veneto);5.Daniele Formenton(Scavezzon). Junior.1.Nicholas Pettinà(Adv-Corratec);2.Domenico Valerio(Idem);3.Giacomo Antonello(Mc2);4.Alessio Mattiuzzi(Velociraptors);5.Marco Metti(Postumia D.L.). Femminile.:1.Giovanna Troldi (bee on bike); 2.Manuela Mazzorana(Adv-Corratec);3.Meriziana Florian(Perla Verde);4. Alessandra Teso(Perla Verde);5.Rossella Libralato(Playlife Passione). Esordienti.1.Davide Nardei(Galvalux);2.Alvise De Marchi(uc.Mirano);3.Luca Terzo(s.c.Piovene ). Esordienti Femminile.:Emily Corazzin(Ovam). Allievi:1.Andrea Ostan(Velociraptors),2.G.Luca Giraldin(club Alessandra);3.Luca De Lorenzi(Galvalux).Allievi Femminile:Valentina Zorzetto(uc.Mirano).

Alla Bike Extreme Agostino Andreis ottavo

Ottima prestazione questa mattina del biker veronese Andreis che chiude la Bike Extreme all'ottavo posto assoluto.
1 MEDVEDEV ALEXEY OPEN 1/19 NSR TORREVILLA MTB 02:20:28.80, 21,78 km/h
2 BIANCHI RAMON OPEN 2/19 GS SCOTT RACING TEAM 02:22:17.90 21,51
3 FELDERER MIKE OPEN 3/19 SINTESI CORSE 02:27:24.50 20,76
4 LONGO TONY OPEN 4/19 TEAM FULL DYNAMIX 02:27:45.50 20,71
5 PALLHUBER JOHANN OPEN 5/19 TEAM SILMAX AMD KONA 02:28:15.10 20,64
6 DE BERTOLIS MASSIMO OPEN 6/19 TEAM FULL DYNAMIX 02:31:06.90 20,25
7 ZAMUNER ALESSIO OPEN 7/19 TEAM SILMAX AMD KONA 02:35:28.60 19,68
8 ANDREIS AGOSTINO OPEN 8/19 GS CICLI OLYMPIA 02:36:37.00 19,54
9 PIAZZA GEORG OPEN 9/19 GS SUNSHINE RACERS ASV NALS 02:36:42.50 19,53
10 KESSIAKOF FREDERIK OPEN 10/19 TEAM FULL DYNAMIX 02:37:33.70 19,42

Trofeo d'autunno: Nicola si impone anche a S.Stino

Ciao,
sono molto soddisfatto del risultato che oggi ho ottenuto a S.Stino.
Sono partito subito forte, sentivo di avere una condizione ottima. L'intenzione era di fare fin da subito la differenza e sono riuscito a staccare con relativa facilità gli avversari. Ho tagliato il traguardo per primo con quasi tre minuti di vantaggio dal secondo classificato.
Sento che in questo periodo la mia condizione è veramente ottima, speriamo continui così!
Da menzionare il primo posto tra gli M2 di Michele Pittacolo che è tornato alla vittoria dopo il grave incidente dell'anno scorso!

Classifica uomini
1° Nicola Dalto
2° Alessandro Moras
3° Tiziano Carraro
4° Daniel Boschetto
5° Gianmaria Falasco
6° Michele Grotto
7° Matteo de Paoli

Classifica donne
1° Troldi
2° Mazzorana
3° Florian

sabato 11 ottobre 2008

tante le novità di cicli Olympia per il 2009

L'azienda padovana Olympia, si presenterà nel 2009 con un catalogo davvero ricco ed assortito. Dal cross country al marathon, per arrivare all'enduro ed al freeride.Ecco le novità 2009:Scrambler - New 2009 nuova full da enduro, con innovativo carro posteriore a quattro bracci indipendente. Un telaio, che reagisce in modo efficiente, adattandosi, a qualsiasi terreno.
Bullet Lc - Modello 2009 Biammortizzata da XC e Marathon con telaio leggerissimo monoscocca in trama 3K. Nuova grafica, più accattivante e di design.
CSL-X Evo R-1La macchina da corsa di Marzio Deho, Gibo Simoni e Johnny Cattaneo. Un telaio realizzato con tecnologia 'tube-to-tube', superleggero, con tubi tondi, costruito per lay up intelligenti di tre diversi tessuti in composito: HM Carbon Fiber 50T+40T+30T.
Thor - New 2009Nuova front da Cross Country, molto originale nelle scelte di design. Telaio monoscocca con tubo sella integrato e particolare configurazione del tubo diagonale per migliorare la stabilità e la rigidezza del telaio.Vediamo i modelli nel dettaglio:
SCRAMBLER - NEW 2009
Un new entry del catalogo Olympia, una full che non lascia spazio a compromessi. Il telaio, in lega 7005, è realizzato con tubi a sezione tonda in triplo spessore. L'escursione posteriore è 140mm. Il sistema ammortizzante (Rock Shox MONARCH 4.2 External rebound. Floodgate on/off ) ha una configurazione a quattro bracci: il carro posteriore è indipendente dal resto del telaio ed é collegato ad esso grazie a quattro robusti punti di fulcro. Essendo flottante, il carro reagisce in modo indipendente alle sollecitazioni del terreno, adattandosi alle situazioni e rispondendo, su ogni percorso, nel modo più efficiente e mirato (ACTIVE REAR DESIGN - ARDTM). Inoltre, il sistema di sospensioni non è minimamente influenzato dalla pedalata, permettendo all'energia da questa prodotta di tradursi in pura forza motrice. Con Scrambler è come avere quattro bici in una. Downhill, salite, jumping, single track: ad ogni situazione di percorso la risposta giusta.
Il montaggio della bici fotografata è il seguente:
TELAIO Biammortizzato da Enduro 'Dual Response', tubi in Al 7005 a triplo spessore. Escursione posteriore 140 mm.FORCELLA Rock Shox RECON 351 U-TURN 85-130 mm POPLOC o Rock Shox REVELATION 426 Uturn; Air White 110-140 mm, Solo Disco I.S.; Perno Passante 20 mm blocc. POPLOC ADJAMMORTIZZATORE Rock Shox MONARCH 4.2 External rebound. Floodgate on/offGRUPPO Shimano SLX/XTSELLA Italia NT-1REGGISELLA Fsa FR-270PIANTONE Ritchey PRO o Fsa OS 190PIEGA Ritchey COMP Riser o Fsa XC 281 RiserRUOTE E COPERTURE Geax 26X2.2 su: Mavic CROSSRIDE, Mozzi/Hubs SLX - Raggi/S DT Champion-Cerchi/Rims Mavic M317; Geax 26x2.2MISURE 16' / 18' / 20'COLORE Bianco Nero
Scrambler è disponibile anche con i seguenti allestimenti:
Evo R2 - Shimano XT/XTR 27VTeam - Shimano XT 27VPeak - Shimano Deore SLX 27VAlp - Shimano Deore 27V
BULLET LC
Aggressiva ma elegante, Bullet è una bi-ammortizzata da Granfondo, per veri intenditori. Il telaio è un monoscocca in fibra di carbonio unidirezionale con valori di carico di rottura di 24 Tonnellate per mm2, rinforzato nei punti di giunzione da fazzoletti in trama 3K. Studiata per competere nei circuiti Marathon e Cross Country offre un peso del telaio (senza ammortizzatore) di 1950 gr. (misura S). L'escursione posteriore è 100 mm. Assemblata con ammortizzatore Rock Shox Ario SL bloccabile si presenta, per l'edizione 2009, con una nuova, sofisticata grafica, molto accattivante e di design.
Il montaggio del modello fotografato è il seguente:
TELAIO Biammortizzato da Cross Country totalmente in fibra di carbonio UD con fazzoletti di rinforzo in 3K. Escursione posteriore 100 mm. Full suspended XC bike in UD carbon fiber with 3K reinforcements. Back travel 100 mm.FORCELLA Rock Shox REBA RACE, SID RACE,SID WORLDCUP / PushLock; DT SWISS Xrc 100AMMORTIZZATORE Rock Shox Ario 2.2 LockoutGRUPPO Shimano XTR DISCSELLA Italia SLR KIT CarbonREGGISELLA Selcof Monocoque MC04PIANTONE Ritchey WCS Matrix o Fsa OS-99 CSIPIEGA Ritchey WCS Carbon Rizer o FSA K-Force XC FlatRUOTE Mavic CROSSTRAIL; Geax USTMISURE S / M / LCOLORE Carbonio lucido con grafica bianco arancio
Bullet è disponibile anche con i seguenti allestimenti: Race 1 - SRAM X0/FSA 27VRace 2 - SRAM X9/FSA 27VEvo R2 - Shimano XT/XTR 27VTeam - Shimano XT 27VPro - Shimano SLX/XT 27V
CSL-X EVOLUZIONE
E' la macchina da corsa di Marzio Deho del Team Olympia, e di Gilberto Simoni e Johnny Cattaneo del team Diquigiovanni Androni Giocattoli.
Il telaio, dallo sloping molto accentuato per ottimizzarne resistenza torsionale e rigidezza, coniuga grande affidabilità con il minor peso. Per far questo, tre diversi tipi di fibra di carbonio a trama 3K, sono stati utilizzati nella sua costruzione: High Modulus Carbon fiber 50T+40T+30T. Mai prima d'ora per una front: un mix di tessuti così resistenti, abilmente avvolti con la tecnologia 'tube to tube'. I tessuti scelti hanno carichi di rottura di rispettivamente 50, 40 e 30 Ton per mm2 e sono stati selettivamente posizionati, grazie alla mappatura FEM.
Il risultato: un telaio super affidabile e leggerissimo (peso mis. S, senza verniciatura: 1080g!) con caratteristiche di grande resistenza strutturale e minor utilizzo di materiale. La bici completa, equipaggiata con forcella rigida Ritchey WCS Carbon, può arrivare intorno ai 7,8 kg.
Il montaggio della bici fotografata è il seguente:
TELAIO Carbonio fasciato con congiunzioni interne 3K, tecnologia superlight. Peso del telaio (S) 1.080 gr. FORCELLA Rock Shox REBA RACE, SID RACE, SID WORLDCUP - PushLock; DT SWISS Xrc 100GRUPPO Shimano XTR DISCSELLA Italia SLR KIT CarbonREGGISELLA Selcof Monocoque MC04 o Ritchey WCS CarbonPIANTONE Ritchey WCS Matrix o FSA OS-99 CSIPIEGA Ritchey WCS Carbon Rizer o FSA K-Force XC FlatRUOTE E COPERTURE Mavic CROSSTRAIL / Geax USTMISURE S / M / L / XLCOLORE Carbonio 3K con grafica bianca e oro Bianco Alpino con grafica rossa e nera.
CSL-X Evo R1 è disponibile anche con i seguenti allestimenti:Race 1 - SRAM X0/FSA 27VRace 2 - SRAM X9/FSA 27VEvo R2 - Shimano XT/XTR 27VTeam - Shimano XT 27VPro - Shimano SLX/XT 27V
THOR MTB- NEW 2009
New entry del catalogo Olympia Thor è una mtb da Cross Country aggressiva e veloce.
E' caratterizzata da un telaio Full Carbon Torey 700 monoscocca costruito per il miglior compromesso rigidezza / peso, con un design super-funzionale, esclusivo by Olympia.
Il tubo sella integrato e la particolare configurazione del tubo diagonale migliorano la stabilità e la rigidezza del telaio. La conformazione peculiare dei posteriori orizzontali, che li rende particolarmente reattivi seppure estremamente robusti, migliora l'assorbimento degli shock trasmessi al carro posteriore dal terreno. I forcellini sono in pezzo unico realizzati a CNC mentre la scatola movimento è oversized, costruita per adattarsi ai movimenti di nuova generazione come l'FSA BB30.
Il montaggio della bici fotografata è il seguente:
TELAIO Carbonio monoscocca costruito con la tecnologia 'Nano Carbon'; progettato su specifiche Olympia. Reggisella integrato. Scatola movimento centrale BB30. Forcellini in CNC disegnati da Olympia.FORCELLA Rock Shox REBA RACE, SID RACE, SID WORLDCUP - PushLoc DT SWISS Xrc 100GRUPPO Sram X.0 DISC / Fsa - ULTIMATESELLA Italia SLR XCREGGISELLA Selcof CARBON integrato - integratedPIANTONE Ritchey WCSPIEGA Ritchey WCSRUOTE E COPERTURE Mavic CROSSRIDE o Fulcrum Red Metal 5 / Michelin xcDRY2MISURE S / M / LCOLORE Bianco con grafica rossa
Thor è disponibile anche con i seguenti allestimenti: Evo R1 - XTRRace 2 - SRAM X9/FSA 27VEvo R2 - Shimano XT / XTR 27VTeam - Shimano XT 27VPro - Shimano SLX/XT

giovedì 9 ottobre 2008

A fine ottobre a Fuerteventura la Funedas marathon

Un anno prima del 500.esimo compleanno del "Bataillon Soria9" il nuovo generale rende felici tutti i biker europei annunciando la nuova data del FudeNaS Marathon 2008. A questo punto nessun altro ostacolo potrá bloccare l´avventura del 25/ 26 ottobre denominata "Operazione barrette muesli - una Marathon come manovra militare".
La scorsa edizione si sono presentati al cancelletto di partenza professionisti tra cui Tony Longo (Full Dynamix), Andreas Strobel (Team Vaude-Simplon), Roland Stauder (Team Corratec World), Michael Kalivoda (Team Ghost) e Kerstin Brachtendorf (Team Fiat Rotwild), tutti enstusiasti delle perfetta organizzazione e della disciplina dei militari spagnoli al punto che hanno giá inserito la prossima edizione nel loro calendario gare.
PercorsoPotete decidere voi come fare per attraversare il paesaggio lunare di Fuerteventura: pedalare per 150 km nell´arco di un unica giornata oppure in due comode tappe (con pernotamento nel campo militare). Non importa cosa deciderete - in ogni caso i trails nel deserto, toccate del vento e la leggera sensazione di sentirsi dei Top-Gun sicuramente non la scordertete mai!
Pacchetto speciale Anche quest´anno Petra Wonisch, anche organizzatrice della Open MTB Marathon Gran Canaria, curerá i partecipanti stranieri e sará punto di riferimento per tutte le questioni. Per questo motivo ha preparato dei comodi pacchetti e con la sua professionalitá, ospitalitá garantirá a tutti un soggiorno indimenticabile.
Prenotazione alberghiera e iscrizione maratona: Email: office@canary-bike.com Ufficio: 0034 928 64 4389Hotline mobile: 0034 639 78 1658
Referente in Italia: Bike & More - www.bikeandmore.it - info@bikeandmore.it

Quinta prova Trofeo D'autunno a S.Stino di Livenza

Con l'organizzazione della Perla Verde di Eraclea e l'associazione famiglie di S.Stefano con la regia del duo Clementi-Bigaran eccoci a presentare l'8 a. Edizione "Tra Malgher e Livenza", i due fiumi che bagnano il capoluogo lagunare. Saranno gli argini, con rampe micidiali a fare la selezione, per uno tra i più "tosti" percorsi del circuito che misura 8km e sarà ripetuto 2 volte per le giovanili, 3 per gli junior-femminile, M4-M5, quattro per le rimanenti categorie. Caratteristico l'arrivo sul pavè del centro storico, chiuso al traffico, grazie al patrocinio del comune e dell'assessorato allo sport. Il ritrovo presso l'oratorio Famiglie di S.Stefano e la partenza prevista per le ore 10,00. Dopo la parentesi di Adria ritorna la schiera giovanile con gli junior e vi assicuro che questi ultimi non risparmiano colpi; Rossi se la dovrà vedere oltre a Antonello e Metti anche il duo ADV con il vice campione Italiano Pettinà e Valerio. Oltre al vincitore della passata edizione Dalto altri nomi noti saranno al via la schiera friulana con Pittaccolo alla ricerca del primo centro del Trofeo, il ritorno del "nuovo" Quagliardi del team Scapin, la schiera dei più forti biker capitanati dal trentino Alverà, la massa di atleti lagunari per la prova del Provinciale. Presenti le telecamere di MTB Granfondo degli amici Gusella e Rosa. Ci si aspetta una bella giornata e lo spettacolo è assicurato dopo il Piave, il Canalbianco, il Po', ecco il Malgher e il Livenza ad incorniciare la Quinta prova del trofeo d'Autunno Playlife-Passione.(Martellozzo Luciano)

mercoledì 8 ottobre 2008

calendario gare mtb ottobre-novembre

12 ottobre Bike extreme www.bikex-treme.com
12 ottobre Lura Bike www.beeendbike.it
12ottobre S.stino di Livenza www.trofeodautunno2008.blogspot.com
19 ottobre GF colline Moreniche http://www.collinemorenichesport.com
19 ottobre S.Anna di Chiggia www.trofeodautunno2008blogspot.com
26 ottobre Pionca www.trofeodautunno2008.blogspot.com
01 novembre GF del Po e Morbasco http://www.cccremonese1891.com

Posta un commento..

ditemi il vostro parere su come trovate questo blog,velocità nell'aggiornamento,classifiche varie e risultati team. Potete scrivere anche qualche vostro parere riguardo a quello che più vi interessa di mtb o quache consiglio, sarò felice di rispondervi ciao a tutti i bikers!

Week-end ricco di risultati per cicli Olympia

La squadra dei cugini Fontana si è laureata Campione Veneto a Cronometro a squadre su strada categoria Master. Una foratura preclude la vittoria a Marzio Deho nella Marathon di Val di Farfa e lo relega al secondo posto; Vittoria di Paolo Alverà, Master3, nella GF di Adria e successo di Josef Mostosi nella classifica finale Orobie Cup categoria Master2.
Un week-end ricco di risultati ed emozioni per il Team Olympia: il quartetto composto da Radames Sporzon, Ivan Boaga, Tortolato Sandro capitanati da Marino Pizzo, Team Manager Olympia, ha conquistato a Pionca di Vigonza (PD) il Titolo di Campione Veneto a cronometro a squadre. Un risultato di tutto spessore e che fa ben capire come gli atleti del team Olympia non eccellano solo off-roads ma anche nelle competizioni su strada.
Una foratura ha negato la vittoria a Marzio Deho nella Marathon di Val di Farfa proprio quando il portacolori Olympia era nettamente in testa e tutti gli avversari erano fuori gioco per la vittoria. Il forte bergamasco cercherà di rifarsi della sfortuna già Sabato 11 ottobre nella Chupacabras di Ciudad Juarez (Messico), gara alla quale aveva già preso parte e vinto lo scorso anno. Con lui anche Johnny Cattaneo della Diquigiovanni Androni Giocattoli che, in sella alla MTB Olympia, darà manforte a Deho, il quale la settimana prossima sarà impegnato nell'Iron Bike do Brasil.
Nella Su e Zo per i Fossi di Adria (RO), 4^ prova del Trofeo D'Autunno, vittoria di categoria Master3 per Paolo Alverà, terzo posto assoluto per Agostino Andreis che ha preceduto il compagno di Team e leader del circuito Nicola Dalto, settimo posto per Daniel Boschetto e terza posizione per Paolo Boscolo nella categoria Master4.
A Sorisole (BG), ultima prova delle Orobie Cup, terzo posto assoluto per Josef Mostosi che con questo risultato si è aggiudicato la classifica finale Master2 del circuito.
Domenica 12 Ottobre il resto del Team sarà in gara a San Stino di Livenza (VE) 5^ Prova Trofeo d'Autunno ed a Limone sul Garda (BS) nella 18° Bike X-Treme.

lunedì 6 ottobre 2008

Trofeo D'autunno:Su e Zo Par i Fossi


Doveva trattarsi della novità del circuito xc, la sesta edizione della Su e Zo par i Fossi, così è stato, partenza divisa in griglie di categoria e non di merito come succede nelle G.Fondo, e la partenza precisa alle h.10,15 nel centro storico di Adria con l’organizzazione della Tuttinbici diretta dal generoso Giribuola. Si potrebbe parlare di numero ristretto (circa 400) ma qualificatissimo il lotto dei partecipanti con in testa il team Fulldynamix dell’ex maglia rosa Giovanni Battaglin,capeggiati dal vincitore di coppa del mondo 2007: lo Svedese Kessiakoff, oggi in veste di ospite, accompagnato dal team manager: Bettin e i compagni Longo e De Bertolis, con loro, il duo Forestale: Fontana e Visinelli e Olympia schierata con Dalto e Andreis, anche Diviggiano della Ideal Bikes nel gruppo degli Elite. Poi la solita schiera di amatori autori di una corsa con media record superiore ai 32. Subito le informazioni radio corsa segnalano una diecina di atleti al comando, la lepre di turno e lo Svedese Kessiakoff seguito dai migliori. Incertissime le informazioni via radio per gli amatori, dove andavano a formarsi gruppi, anche numerosi con una ventina di atleti, punte di 58 km/h sull’argine del Canalbianco con nuvole di fumo al passaggio lasciando increduli gli abitanti delle varie frazioni limitrofe al parco del Delta del fiume:Po. Subito problemi meccanici per la Troldi nella femminile e via libera per la brava: Squarcina.
Dopo i primi 15 km dei 53 previsti il primo colpo di scena: foratura per De Bertolis, cade rovinosamente anche Dalla Pria del V.c.Baone, senza infortunio con conseguente ritiro, lascia le posizioni calde il pur bravo junior:Rossi( Arcobaleno Carraro) beniamino di casa, per aver indossato i colori sociali della Tuttinbici, autore comunque di una prova maiuscola con il 9°posto assoluto, contenendo il ritorno del duo:Antonello e Metti.
Eccoci all’epilogo rimangono in 7 con: Kessiakoff a fare l’andatura e i vari: Longo –Diviggiano- Visinelli-Dalto-Andreis-Fontana, solo agli ultimi km l’affondo dello Svedese(fuori-classifica) che anticipa lo sprint vinto nettamente da Visinelli su Longo e Andreis, quarto all’arrivo ma terzo gradino del podio per l’attuale leader del circuito Autunnale: Dalto che proprio oggi festeggia il suo compleanno, auguri pure per l’M3:Zoppas.
Poco più di tre minuti ed ecco alcuni arrivi al cardiopalma con gruppetti numerosi delle categorie M2-M1-Sport- M3-M4-M5, il primo sprint vede lo junior :Rossi con Alverà-Bedon-Finetto-Agricola-Morandin-Pittaccolo-Simion-Zoppas- pensate tutti in un gruppo ristretto con sprint da "paura" cosa che ha mandato in Tilt il tappeto della Real-Time.
Arriva pure la Squarcina del bike Zordan a circa 3min. la Perboni (Emporio team 2) e a circa 10 la sfortunatissima Troldi con la gomma a terra.
Ricco il pranzo per gli atleti in attesa delle premiazioni, con estrazione di premi e ultimo estratto il volo aereo a Parigi per 2 persone. Che dire corsa fin troppo veloce alcuni ritocchi al percorso per renderLa più selettiva ci stavano, resta da lodare l’impegno e la passione di Giribuola pres. della Tuttinbici di Adria a volte un po’ troppo solo.
MARTELLOZZO LUCIANO
Classifiche :
Open:1.Rafael Visinelli(Corpo Forestale);2.Tony Longo( Fulldynamix);3.Agostino Andreis(cicli Olympia);4.Nicola Dalto(idem);5.Simone Diviggiano(Ideal Bikes),6.Alessandro Fontana(Corpo Forestale);7. Daniel Boschetto(cicli Olympia);8.Marco Santinello(Mc2 Rancing);9.Tiziano Carraro(F.C.Gazzera Videa);10.Ivan Zulian(Bike Pro Action). Sport:1.Davide Finetto(Olympia); 2.Ivan Galante( Bike Tribe); 3.Ivan Conti(Emporio team2),4.Alessio Rainato(cicli Olympia);5.Fabio Scartabello(Offlimit). M1:1.Marco Agricola(ADV);2.Mauro Simion(idem);3.Luca Finotti(ciclo Delta);4.Simone Piccolo(Rampiclub);5.Ivan Cavasin(Cornuda).
M2.:1.Davide Bedon(Scapin);2.Michele Pittaccolo(cicli Ciro Catena);3.Stefano Zanini (Rampiclub),4.Alex Cazzaro(Fpt ind.);5.Ruggero Ranzato(Bellato).M3.1.Paolo Alverà(cicli Olympia);2.Flavio Zoppas(Vimotorsport);3.Roberto Ambrosi(Rampiclub);4.Fabio Coppo(WatPo);5.Marco Boscolo(Bi&Bi).M4:Roberto Morandin(Dr sport),2.Marcello Lolli(cicli Campioli);3.Paolo Boscolo(cicli Olympia); 4.Cristiano Cassetta( club Alessandra);5.Loris Busato(Perla Verde). M5.1.Stefano casotti(Perla Verde);2.Adriano Mosca(ciclo Estense);3.Roy Mazzucco(Solighetto);4. Fabrizio Stefani(Scavezzon);5.Luciano Livon(g.s.Buttrio). Junior.1.Mattia
Rossi(Arcobaleno Carraro);2.Giacomo Antonello(Mc2

Classifiche GF Prevostura

A Lessona Gilberto Simoni, che corre co bici Olympia ha ottenuto un brillante settimo posto finale .Quinto posto per Jhonny Cattaneo. A Castelnuovo di Farfa Marzio Deho arriva secondo preceduto da Pippo Lamastra.
Classifiche Prevostura uomini:
1-Alexey Medvedev
2-Zoli Jader
3-Fruet Martino
4-Gutierezz Alvarez
5-Cattaneo Jhonny
6-Bianchi Ramon
7-Gilberto Simoni

domenica 5 ottobre 2008

Classifiche Su e Zo Per i Fossi

Classifica uomini:
1-Visinelli Rafael
2-Longo Tony
3-Andreis Agostino
4-Dalto Nicola
5-Diviggiano Simone
6-Fontana Alessandro
7-Alverà Paolo

Per le classifiche complete consultate il sito http://www.trofeodautunno2008.blogspot.com/

Ad Adria vince kessiakoff, ma è fuori gara?

ciao a tutti,questa mattina ad Adria è proprio stata una bella giornata di sole, però, come al solito, in questi ultimi scorci di stagione io e Agostino che abbiamo una gamba formato REATTORE non abbiamo potuto gioire perchè durante la gara , cioè mentre stavamo correndo non sapevamo che il corridore della Full Dinamix Fedrik Kessiakoff stava gareggiando fuori classifica per cui ad ogni suo scatto noi rispondevamo e ad ogni nostro scatto lui ci veniva a riprendere per favorire il compagno Toni Longo in fuga con noi.Ora mi dispiace parecchio fare polemiche anche perchè Luciano Martellozzo lo aveva detto prima della partenza al microfono che suddetto atleta gareggiava fuori classifica, però io per distrazione , oppure perchè proprio in quel momento sono uscito dalla griglia a far pipì non ho sentito.Credo proprio non sia possibile in alcun modo far correre un atleta del calibro di Kessiakoff che per motivi di tesseramento non sò di che genere, non poteva partecipare oggi, o comunque se proprio doveva o voleva correre lo doveva fare standonese passivo a ruota del nostro plotoncino.
Chiusa questa parentesi, oggi è il mio compleanno per cui sarei stato parecchio felice di ottenere il massimo risultato oggi però ho terminato la gara in quarta posizione!Diciamo che sono soddisfatto lo stesso della mia prestazione ,ho sempre risposto agli attacchi degli uomini sbagliati, mi sono venuti a prendere quando scattavo, gli uomini sbagliati...finchè a due chilometri dall'arrivo è scattato Kessiakoff e io sono stato l'unico che ha cercato di ricucire non capendo perchè Visinelli e Fontana non mi fossero venuti dietro, subito dopo scatta Toni e dentro di me penso:ma come corre??Va a ricucire su Kessiakoff?A quel punto ne avevo poche di energie e ho finito la gara come meglio ho potuto cercando di favorire Agostino per il Quarto posto:gli dovevo un favore!Della gara di oggi ne metto una pietra sopra, non ne voglio più parlare in nessun modo con nessuno, questo sfogo lo avrei avuto con me steso se non avessi questo blog!Anche se ho parlato poco della cronaca vi dico che ci siamo avvantaggiati subito in otto atleti tra cui il forte junior Rossi che alla fine è riuscito a finire la gara ben dentro i dieci, poi lo junior si è staccato da noi e dopo vari scatti ci siamo presentati sotto l'arrivo co quest'ordine:Visinelli, Longo, Andreis, Dalto, Diviggiano, Fontana,più staccati gli altri tra cui Alverà che ha chiuso la gara in ottava posizione!

giovedì 2 ottobre 2008

Quarta prova Trofeo D'autunno ad Adria

Eccoci in terra Rodigina a presentare una novità assoluta inserita nel circuito Autunnale, una prova che nelle passate edizioni ha fatto parte dei maggiori circuiti Nazionali di Gran-Fondo. Ebbene sì, una G.F. inserita in un circuito di XC. Verrebbe spontaneo domandarsi come funziona il tutto?Bene, cerco di spiegarvelo in poche parole: l'intento primario è quello di abbinare le due discipline delle ruote grasse. Il problema principale sono le griglie di partenza, vuoi per punteggi del circuito, vuoi per i risultati di merito nell'arco della stagione e la classifica assoluta; se viene eliminata l'ultima voce, ad Adria tutto questo non succederà. I km saranno 53, le partenze divise sì in griglie ma per fasce di età, un po' come è successo a Noventa domenica scorsa, le premiazioni divise in 9 categorie per i primi 10 con pacco gara ricco con maglia tecnica e prodotti tipici locali, ben tre ristori lungo il percorso ed uno finale con pranzo completo per tutti...e attenzione: in attesa delle classifiche per le premiazioni, una ricca estrazione con favolosi premi tra qui un viaggio aereo A.R. a Parigi per 2 persone. Premiazione pure per i gruppi più numerosi. La partenza alle 10,15 nel centro storico di Adria e dopo il fiume Piave ecco gli argini del Canalbianco con i loro Sali-scendi e la golena del maggiore fiume nazionale: il Po l'attraversamento dei comuni di Loreo, Papozze,Villanova,Gavello per l'arrivo nel pavè di Adria. Ultimo vincitore il giovane Casagrande che allo sprint brucia Bettin e De Bertolis, una sbirciatina all'album d'oro con 5 edizioni: due successi per Marco Bui con Ferrari e Costa tra i protagonisti, pure la Pezzo nella femminile.Che altro aggiungere, tempo permettendo sarà una giornata senza 'vuoti' con un programma che terrà tutti gli atleti e accompagnatori impegnati in attesa di una ricca premiazione. Vi E'ufficiale al via della SU e So Par i Fossi 6^ edizione al via il team di Marostica di Giovanni Battaglin la Fulldynamix, con in testa il ds e atleta Mauro Bettin ex prof e primo vincitore della coppa del Mondo Marathon 2005, accompagnato dal campione del mondo marathon 2004 Massimo De Bertolis con il compaesano Toni Longo argento ai mondiali in Nuova Zelanda con la staffetta xc.(Luciano Martellozzo).

mercoledì 1 ottobre 2008

Marzio Deho mattatore alla Gimondi,Dalto al Trofeo D'autunno

Un grande Marzio Deho conquista la GimondiBike; Vittorie di Nicola Dalto e Paolo Alverà (M3) nel Trofeo D'Autunno. Piove di Sacco, 29 Settembre 2008 Vittoria di prestigio per Marzio Deho che nella classica di Iseo (BS) ha firmato una performance superlativa. In una gara velocissima, Deho ha chiuso col tempo di 1h26'24'' dando il meglio di sé nel finale e riuscendo nell'ultimo chilometro a staccare dalla propria ruota gli avversari e presentarsi sul rettilineo finale in completa solitudine. Una vittoria che corona non solo una stagione ancora di alto livello ma anche una carriera ricca di successi e che non sembra vedere tramonto.Il Team Olympia ha potuto festeggiare il successo anche nel Trofeo D'Autunno: nel 5° G.P.Città di Noventa, terza prova del circuito, Nicola Dalto ha fatto gara di testa vincendo in solitaria e senza rivali. Vittoria anche per Paolo Alverà che si è imposto nella categoria M3, mentre Paolo Boscolo si è classificato in terza posizione nella categoria M4. Domenica 5 ottobre il nostro capitano parteciperà alla Marathon Valle di Farfa a Castelnuovo di Farfa (RI) ed il resto del Team alla 6° Su e Zo per i Fossi ad Adria (RO) mentre il Team Diquigiovanni con Simoni, Cattaneo, Bertolini e Ruslan, con bici Olympia, saranno ai nastri di partenza nella G.F. La Prevostura a Biella.

Finita la stagione col 4° posto al Trofeo D'Autunno

Dopo il terzo posto di S.stino di Livenza e le non brillanti prestazioni di Porto Viro ed Adria, mi sono parzialmente riscattato a Rottanov...